Studi dentistici a Roma: come muoversi

La ricerca del miglior dentista per la cura dai propri denti, in una città grande come Roma, può sembrare complessa ma non è impossibile. Rivolgersi al dentista migliore non necessariamente implica spendere di più, difatti non per forza un dentista che lavora in uno studio moderno e di bell’aspetto è sinonimo di qualità e sicurezza, perciò occorre assicurarsi di essersi rivolti a specialisti odontoiatri che sappiano trattare ogni caso con professionalità per il bene della propria salute, oltre che del proprio portafoglio.

Non ci sono dubbi sul fatto che il mal di denti è fra i disturbi più diffusi nella nostra società; è una patologia che può interessare chiunque: dai bambini ancora in tenerà età fino ad arrivare agli anziani .

Effettuare con regolarità un controllo dal dentista, almeno due volte l’anno, consente di ridurre sensibilmente la possibile manifestazione di dolori o fastidi, infatti i primi sintomi, talvolta insopportabili, sorgono proprio a causa di una mancanza di prevenzione, la quale consentirebbe invece di individuare il problema fin dallo stato embrionale, contrastandolo e risolvendolo velocemente.

Basti pensare alle carie, invisibili e prive di sintomi all’inizio, si possono pertanto individuare solo attraverso una consulenza da uno specialista odontoiatra, e risolvere il problema prima che possano insorgere eventuali patologie.

Sono diversi i fattori che possono essere considerati per comprendere se siamo di fronte a un dentista di qualità oppure no.Prima di ogni altra cosa,è importante essere certi che il dentista al quale ci si rivolge sia iscritto all’Albo degli Odontoiatri dell’Ordine dei Medici. Se si ha anche il minimo dubbio sul proprio dentista, gli si può chiedere di mostrare il certificato di iscrizione.

Secondariamente è di grande importanza che un bravo specialista prima di procedere con la visita effettui una raccolta delle informazioni sulla salute del paziente, in modo che il dentista prima di operare sappia se il paziente ha eventuali allergie o problemi di coagulazione o se sta seguendo una cura a base di farmaci.

Tutti questi dati vengono raccolti all’interno dell’anamnesi e, in aggiunta a quest’ultima è prevista anche una raccolta di consensi del paziente mediante firma di quest’ultimo, a partire dal consenso relativo alla privacy fino ad arrivare a quello relativo al trattamento che il paziente subirà.

È necessaria una visita preventiva del paziente anche quando quest’ultimo richiede una semplice pulizia dei denti, il tutto al fine, ovviamente, di evitare il manifestarsi di possibili danni nella salute del paziente.

Altro aspetto fondamentale è il prezzo pagato dal cliente, esso non deve affatto essere un’incognita, anzi, presso uno studio dentistico professionale, il paziente firmerà sempre un preventivo di spesa (che va aggiornato nel caso dovesse cambiare il piano di lavoro, e conseguentemente a ciò anche il prezzo finale del trattamento) prima dell’inizio del trattamento stesso.

È l’articolo 54 del codice di deontologia a stabilire ciò; esso recita: Il medico comunica preventivamente alla persona assistita l’onorario, che non può essere subordinato al risultato della prestazione professionale .

Senza ombra di dubbio, la cura dell’igiene nel corso del trattamento è un altro canone di primaria importanza e da prendere in considerazione quando si è alla ricerca di un buon professionista. Essa va analizzata a partire dalla pulizia degli ambienti del centro dentistico, pertanto affinché il paziente possa farsi un’opinione su uno studio gli basterà chiedere di poterlo visitare.

Le terapie devono obbligatoriamente essere svolte rispettando tutti i criteri di sterilizzazione previsti per evitare il manifestarsi di infezioni: il dentista deve essere sempre munito di guanti e mascherina quando opera, allo stesso modo egli è tenuto ad assicurare ai propri assistenti cuffie, occhiali protettivi e ogni altro dispositivo di sicurezza previsto e obbligatorio per legge.

In aggiunta a quanto visto precedentemente, un dentista professionale che si trova ad affrontare un otturazione o una devitalizzazione è tenuto all’utilizzo della diga di gomma (cioè un foglio di gomma) per proteggere la bocca del paziente da eventuali infezioni e affinché possa operare con i propri strumenti o medicamenti in campo asciutto. Un bravo professionista deve essere anche in grado di descrivere con semplicità e nei minimi dettagli la patologia odontoiatrica riscontrata nel paziente a quest’ultimo, nonché le possibili cure.

Il paziente deve essere infatti attivamente coinvolto nel processo di definizione delle scelte finali relative alla cura. Oltre al progetto di cura, è importante che il dentista proponga al paziente anche un piano per prevenire nuove patologie, da mettere in atto una volta concluso il trattamento, per il mantenimento di uno stato di benessere.

Trovare i migliori dentista a Roma significa pertanto prendere in considerazione tutti questi aspetti precedentemente analizzati, per prendere la scelta giusta e non limitarsi a giudicare la bravura del dentista in base alla sua gentilezza o dolcezza.

Indubbiamente in una città grande come Roma ci sono molti professionisti a cui ci si può affidare, come ad esempio il dott. Claudio Santori che opera nel suo studio odontoiatrico a Roma nord. È molto importante però che oltre alla ricerca del dentista, professionale e capace, i pazienti siano consci anche del fatto che è necessario svolgere una corretta prevenzione, attraverso controlli e visite regolari, ed evitare abitudini che risultano dannose per la nostra salute

chirurgia estetica del naso firenze

Rinoplastica Firenze: i migliori centri a cui rivolgersi

Un bel naso è un’ambizione di molti, di donne e uomini. Non c’è età per desiderare un naso proporzionato e che sia in grado, soprattutto, di svolgere correttamente le sue funzioni.

E come potrebbe essere il contrario? Il naso occupa una posizione centrale e proprio per questo ha il potere di incidere sui tratti e sui connotati del viso.

In presenza di difetti estetici o di deformazioni che incidono sulla salute, è bene ricorrere ad un intervento correttivo che possa migliorare sia l’aspetto esteriore sia le funzionalità di un organo così importante.

In ogni città d’Italia sono molti i medici professionisti che si occupano di migliorare l’estetica ricorrendo agli interventi chirurgici necessari.

Così come a Firenze, dove la rinoplastica viene eseguita nei migliori centri di medicina estetica.

 

Perché si ricorre alla rinoplastica

 

La rinoplastica ha l’obiettivo di migliorare l’aspetto e la forma del naso, apportando una nuova armonia al volto.

L’intervento viene eseguito con tecniche diverse di chirurgia estetica a seconda della correzione da fare, e può prevedere una riduzione o un rimodellamento delle cartilagini e delle ossa che compongono il naso.

La fisionomia del volto può cambiare notevolmente con un intervento.

Per questo motivo, è opportuno scegliere con molta cura e attenzione il medico cui ci si rivolge, per ottenere risultati secondo le proprie aspettative.

Come è anche consigliabile appurare tutte le condizioni preliminari con una visita mirata e specialistica.

Si ricorre alla rinoplastica per diverse ragioni: estetiche e funzionali.

L’intervento estetico di chirurgia al naso ha un fine migliorativo, che vuole correggere difetti strutturali, deformazioni congenite oppure causate da traumi.

In particolare, ci si sottopone alla rinoplastica se il naso ha dimensioni eccessive rispetto al viso, per ricostruirne la punta, per eliminare una gobba o per correggerne eventuali deviazioni che hanno un impatto determinante anche sulla qualità della respirazione.

Spesso, l’origine di molti problemi di respirazione è proprio la conformazione congenita del naso.

E condizioni di questo genere sono tali da compromettere anche la salute generale.

Se non congenita, può trattarsi di una deformazione post-trauma, ovvero causata da un incidente che ha provocato danni strutturali.

Certamente, rifarsi il naso non è sempre e solo una questione di vanto estetico, anche se non c’è da stupirsi che molti dei problemi di accettazione del proprio aspetto siano proprio legati a delle deformazioni del volto che non riguardano però solo il naso.

L’elemento psicologico ed emotivo, sicuramente, incide molto sulla motivazione e sulla determinazione che spingono la persona a ricorrere ad una rinoplastica o ad altra forma di chirurgia estetica.

Ma anche l’aspetto della salute globale ha un suo peso non da poco.

 

Operazione al setto nasale

 

rinoplastica pistoia, prato, firenzeIl setto nasale può subire deviazioni più o meno serie e per cause diverse: traumatiche o congenite.

Sta di fatto che la deviazione del setto incide profondamente e in modo critico sulla respirazione, complicando il transito dell’aria che passa per il naso.

Una disfunzione del naso comporta inevitabilmente una inspirazione per via orale, al punto da inalare tutto ciò che “vive” nell’aria e che nuoce al nostro sistema respiratorio.

Ecco perché, in relazione a questo problema, possono comparire patologie e disturbi legati alla respirazione, come riniti, sinusiti, disturbi del sonno (russamento e apnee), otite.

 

Come avviene la rinoplastica a Firenze

 

Lo specialista, medico chirurgo di Firenze, esegue l’intervento dopo aver appurato le condizioni di salute del paziente e dopo aver tracciato un “profilo” che serve a stabilire la tipologia di operazione chirurgica.

È necessario agire sulla cartilagine e sull’osso per eliminare, assottigliare parti che ne alterano la forma, per rimodellarne l’aspetto estetico.

In qualche caso si tratta di effettuare miglioramenti mediante l’aggiunta di tessuto o cartilagine.

Per sottoporsi ad una chirurgia estetica, è necessario affidarsi ad un medico chirurgo di comprovata esperienza e ai migliori centri di Firenze per la rinoplastica.

Gli Interventi di Mastopessi a Firenze

Mastopessi: come è stato il mio intervento a Firenze

Sono una donna di quarant’anni che, visto il suo seno non proprio bello da vedere, ha deciso di optare per una clinica di Firenze che mi permettesse di poter facilmente sottoporsi a tale tipologia di intervento.

Ecco come è andata la mia avventura nella città di Firenze per l’operazione di Mastopessi.

Il mio viaggio virtuale a Firenze per la mastopessi

Il mio viaggio a Firenze non è iniziato preparando le valige, ma bensì è partito semplicemente cercando una clinica attraverso il computer.

Posso dire, con grande facilità, che la ricerca è stata leggermente lunga: questo per il semplice fatto che, in codesta città, ci sono tantissime cliniche ognuna delle quali possedeva un determinato aspetto positivo.

Per questo motivo ho deciso di effettuare una particolare ricerca maggiormente accurata, che mi ha permesso di trovare quella che, secondo me, è stata la clinica ideale per poter riuscire a sottopormi all’intervento di Mastopessi a Firenze.

Ovviamente, anche in questo caso, ho dovuto attendere qualche giorno prima di scegliere tale tipologia di clinica, in quanto ero veramente indecisa su chi fare affidamento.

Mastopessi: Il mio arrivo a Firenze

Il mio intervento di Firenze è iniziato nel momento in cui mi sono recata nella clinica: ovviamente, per arrivo a Firenze intendo proprio il momento in cui ho deciso di andare a parlare col medico responsabile della suddetta.

Io, che vivo a Roma, ho deciso di prendermi due settimane di vacanza per potermi sottopormi a questa particolare tipologia di intervento: una volta che mi sono recata alla clinica, ho avuto il piacere di parlare col medico responsabile, il quale mi ha permesso di poter capire quali fossero tutti i vari aspetti della Mastopessi.

Il medico, come nel suo sito web, è stato abbastanza semplice nel parlare e spiegarmi tutti gli aspetti relativi nell’intervento: le sue parole miscelavano perfettamente sia i termini classici e tecnici del settore, sia quello parlato, ovvero alla portata di tutti.

Queste due caratteristiche ed ovviamente il modo di esprimersi adottato dal medico, ha avuto un effetto positivo: questo per il semplice fatto che, il dottore, mi ha trasmesso un livello di sicurezza e tranquillità veramente elevato.

Egli ha anche analizzato quali potessero essere i punti negativi, completamente assenti a mio modo di vedere la situazione.

Al termine del dialogo, mi sono decisa ed ho optato per prenotare immediatamente il suddetto intervento di mastopessi, cosa che mi ha reso molto felice, visto che ho potuto ottenere il seno che ho sempre desiderato, giovane e bello da vedere.

Operazioni ed interventi di Mastopessi a Firenze

L’operazione di Mastopessi a Firenze

L’operazione di Mastopessi a Firenze non è stata per nulla traumatica anche perché, il medico, ha cercato di farmi coraggio, spiegandomi che nulla sarebbe andato male.

Non ricordo molto dell’operazione, visto che sono stata anestetizzata completamente: questo per evitare che io mi potessi spaventare.

Al mio risveglio mi sono notata col seno che ho sempre desiderato, quello preciso e perfetto sotto ogni punto di vista.

Il medico mi ha anche prescritto qualche piccolo farmaco per evitare eventuali gonfiori o piccoli malanni aggiuntivi: posso dire che, seppur nulla di negativo mi sia accaduto, ho preso i farmaci per precauzione ed ho evitato degli sforzi completamente inutili.

Al giorno d’oggi, ho il seno che mi è sempre piaciuto: esso risulta essere perfetto e soprattutto piace al mio compagno, che si è completamente innamorato di esso, anche per, il seno stesso, non ha subito delle modifiche che risultano essere innaturali o altre imperfezioni di questo genere.

Visita il sito Mastoplasticadditiva.it per maggiori informazioni.

sorriso

Dentisti consigliati a Milano

La scelta della clinica dentale

Per la salute dei propri denti è importante scegliere una clinica dentale che possa essere all’altezza nel dare prestazioni di buon livello.
Il problema dell’edentulismo è uno dei quelli per cui bisogna intervenire tempestivamente per ripristinare la masticazione, ma anche per poter sorridere e parlare in modo normale.
L’implantologia a carico immediato presso la clinica specializzata (implantologiadentale.milano.it) permette di avere di nuovo denti fissi in tempi assai brevi.
Nei casi in cui non ci sono problemi di consistenza ossea, il paziente potrà sottoporsi al trattamento implantologico che si svolgerà soltanto in un’ora.
In una sola seduta passerà quindi dall’edentulismo, anche totale, a una dentiera fissa completa di 12 denti per arcata e un sorriso finalmente sano e da sfoggiare.
Nei casi in cui sia necessario eseguire interventi pre-implantologici, per esempio per un’insufficienza ossea che necessita di rigenerazione o trapianto, si preferisce il carico cosiddetto “differito”, ma soltanto al giorno seguente.

Come si esegue l’inserimento degli impianti

impianti dentali denti fissiGli impianti dentali a carico immediato che hanno la tipica forma a vite, vengono inseriti in un foro praticato con un trapano. Il paziente naturalmente sedato e con l’anestesia locale in corso, non avverte alcun dolore.
Questa tecnica vanta anche il pregio di non essere affatto invasiva, in quanto non richiede l’uso di punti di sutura, non provoca traumi estesi ai tessuti e neppure gonfiori.
Sono i motivi per i quali si può eseguire subito il carico immediato della protesi fissa, che viene avvitata in corrispondenza dei perni inseriti.
Il fissaggio viene eseguito avvitando letteralmente con un cacciavite la protesi fissa, che è stata creata a seguito dell’impronta sui cui ha lavorato l’odontotecnico.
La precisione con la quale la protesi calza a pennello sulle arcate è la diretta conseguenza della collaborazione e dell’alta professionalità medica e tecnica, rispettivamente dell’implantologo e del suo collaboratore odontotecnico.

L’osteointegrazione

Gli impianti appena inseriti sono quindi le nuove radici artificiali che vanno a sostituire parimenti quelle naturali, garantendo la stabilità nel tempo.
Il titanio è il materiale di cui sono fatti ed è quello che maggiormente si presta a realizzare il processo di osteointegrazione, che si completa dai 3 ai 6 mesi dopo l’inserimento dei perni.
Lo stesso materiale vanta qualità di biocompatibilità con i tessuti molli e con la stessa sede parodontale nel quale dovrà prendere dimora. Il titanio è usato perché contrasta le infezioni e quindi tutela il paziente da fenomeni di rigetto degli impianti stessi.
Trascorso il tempo necessario all’osteointegrazione il paziente riceverà la protesi fissa definitiva, che ha una garanzia di 10 anni e che certamente lo accompagnerà per lungo tempo se avrà cura di eseguire ogni giorno una corretta igiene orale e periodicamente, almeno 2 volte l’anno, quella professionale.
Con gli impianti dentali a carico immediato della clinica dentistica di Milano si può tornare a sorridere fin da subito.

Cosa sono la Psicoterapia e le Psicodiagnosi Neuropsicologiche?

La Psicologia e la Medicina a volte sembrano sorelle a volte lontane chilometri. Grandi dispute, distinguo e paura di mischiarsi o mescolarsi eppure c’è un sito molto ben visibile sul web che li affianca senza timore.

Parliamo di quel portale del Benessere Psico-Fisico che è salito alla ribalta a Roma e nel Lazio, e che spiega nel chi siamo le ragioni di questo connubio e ne rivendica la paternità.  Psicoterapia Psicodiagnosi Valutazioni Neuropsicologiche sono delle specializzazioni della Dr.ssa Rosalba Mannu cui abbiamo chiesto il perché della sua presenza in un portale di medicina e cosa l’ha spinta a questa scelta.

Rosalba Mannu è una Psicologa e psicoterapeuta specializzata alla Scuola Internazionale di Psicoterapia nel Setting Istituzionale (S.I.P.S.I.), che stima molto il Dr. Roberto Barsi, medico che suole definirsi medico e basta senza specializzazioni, ma che è una vera e propria autorità riconosciuta da anni in campo medico. Il dr. Roberto Barsi è famoso per il suo sostegno all’Idrocolonterapia di cui è un vero maestro con oltre 11.000 casi trattati in pochi anni. Il Dr. Barsi ha creato con Videomnia il portale di medicina medici.roma ed ha coinvolto in questa sua scommessa tantissimi dottori non solo medici, ma anche Psicologi, Psicoterapeuti, Fisioterapeuti, Posturologi, Osteopati in quel Ponte tra le Medicine che lo ha smarcato da tanti colleghi individualisti ed egocentrici.

La dr.ssa Rosalba Mannu ci ha detto che Psicoterapia Psicodiagnosi Valutazioni Neuropsicologiche sono delle specializzazioni sempre più richieste al giorno d’oggi che riguardano individui bisognosi di cure e di attenzioni che spesso si riflettono in altri bisogni paralleli che possono esulare dalla specifica competenza di uno psicologo.  Concetti come la Medicina Naturale, la Omeopatia, l’Osteopatia, la Posturologia possono a volte aiutare a risolvere un problema psicologico in una visione olistica che permetta un maggior respiro nell’intervento terapeutico. Ecco perché la dr.ssa Rosalba Mannu ha accettato di entrare in un portale di così ampie vedute ed innovativo sia per i pazienti che per i professionisti che debbono poi dare le risposte.

Psicoterapia Psicodiagnosi Valutazioni Neuropsicologiche possono riguardare pazienti adulti, ma anche adolescenti, a volte genitori e figli o semplicemente coppie. Gli aspetti del nostro inconscio che si celano dietro a muraglie che noi stesso erigiamo, se vengono portati alla luce e compresi permettono la soluzione di problemi che trascurati possono degenerare in patologie di difficile guarigione. La nostra personalità, il nostro modo di essere, il nostro modo di intessere relazioni se analizzati con gli strumenti offerti da una valida psicoterapeuta ci possono aiutare a sciogliere quei nodi dolorosi della nostra esistenza permettendoci di capire cosa veramente ci fa soffrire. La dr.ssa Rosalba Mannu insiste nel dire che possiamo anche negare il passato, facendo finta di ignorarlo o di non averlo mai vissuto, ma le angosce che questo ci crea non si possono evitare e prima o poi le si debbono affrontare. Rosalba Mannu è una professionista molto seria anche se sempre sorridente e cordiale. Riceve a Roma dove ha ottenuto numerosi attestati di stima anche in ambienti ufficiali come il Tribunale dove presta consulenze.