Assicurazione e soccorso stradale

Assicurazione e soccorso stradale: come funziona e quando è utile

La polizza auto che comprenda l’assistenza stradale rientra nel quadro delle cosiddette garanzie di tipo accessorio, e può essere abbinata facoltativamente da parte dell’assicurato, alla RCA stipulata obbligatoriamente per il proprio veicolo.

Questo tipo di copertura viene in soccorso dell’assicurato nel caso egli subisca un incidente, oppure rimanga in panne per via di un guasto meccanico tale da rendere il veicolo inutilizzabile, finanche a coprire in caso di foratura degli pneumatici.

Quella dell’assistenza stradale una delle opzioni più popolari tra gli automobilisti, in quanto consente di mettersi in viaggio con la sicurezza di poter contare in qualsiasi momento su un servizio di pronta assistenza.

Questo tipo di servizio è infatti attivo in qualsiasi giorno dell’anno, sia durante le ore diurne che di notte, e viene erogato, in caso di necessità, con la massima velocità. In casi di guasto o incidente, basta infatti allertare i soccorsi con una telefonata per farsi inviare immediatamente un carroattrezzi, che sarà sul posto nel più breve tempo possibile.

Il soccorso verrà prestato non solo agli automobilisti in difficoltà, ma anche ai motociclisti e ai conducenti di mezzi pesanti quali autocarri, a patto ovviamente che tale opzione sia inclusa nella polizza assicurativa. Alcune compagnie inoltre, prevedono questo tipo di opzione già al momento della stipula del contratto RCA di base, facendolo rientrare nei costi e senza richiedere un sovrapprezzo.

Come funziona la polizza di assicurazione e soccorso stradale?

Stipulando tale polizza, l’assistenza stradale comprende sempre il traino del veicolo in panne presso l’officina di fiducia del cliente, se questa si trova entro una distanza prevista dal contratto stesso, oppure presso l’officina convenzionata con la compagnia assicurativa stessa. Se il sinistro avviene al di fuori dell’area di copertura prevista dal contratto, che solitamente varia dai 150 ai 200 km, il veicolo verrà portato presso l’officina autorizzata più vicina o presso un’officina che il cliente dovrà scegliere al momento della telefonata di richiesta soccorso stradale. C’è da dire a onor del vero che alcune compagnie offrono il servizio di pronto intervento e assistenza stradale con traino del veicolo su tutto il territorio italiano, senza limitazioni chilometriche.

Quando è utile stipulare una polizza con soccorso stradale?

Questo tipo di copertura è una buona scelta per tutti i veicoli circolanti, perché a fronte di un sovrapprezzo minimo (in alcuni casi, come abbiamo visto, è addirittura compresa nella RCA di base del veicolo), offre una copertura che permette di viaggiare in totale sicurezza e in tranquillità.

In particolare, tuttavia, la polizza con soccorso stradale è particolarmente utile per tutti quegli automobilisti alla guida di auto, moto e autocarri con molti km e non più nuovi, dato che questi sono potenzialmente più esposti al rischio di guasti e panne meccaniche.

Un’altra categoria che sicuramente potrà trarre beneficio da queste condizioni accessorie è sicuramente composta da chi percorre molti km col proprio veicolo di proprietà. Questo vale in particolar modo per l’automobilista che svolge gran parte della percorrenza kilometrica su autostrade e strade extraurbane. In tali situazioni infatti l’eventuale intervento del carro attrezzi risulterebbe particolarmente gravoso da un punto di vista economico, mentre con una spesa accessoria che varia da 20 a circa 30-35 euro è possibile assicurare il proprio veicolo con il soccorso stradale.