Vacanze: i pro ed i contro di un villaggio turistico

Quando si sceglie di andare in vacanza, solitamente si pianifica ogni aspetto prima della partenza, per far sì che non ci si trovi impreparati giunti sul posto. Uno degli aspetti fondamentali da considerare è la scelta della struttura ricettiva, infatti ci sono numerose scelte che possono essere più o meno adeguate a seconda del tipo di vacanza che si vuole fare, se in coppia, con la famiglia ecc., dei servizi che si ritengono irrinunciabili e del budget a disposizione.

Una delle scelte che si può prendere in considerazione è il villaggio turistico. Di seguito verranno analizzati i pro ed i contro di questa soluzione.

I vantaggi…

In primis, uno dei vantaggi è quello di potersi rilassare senza pensare ai bambini. Infatti, un villaggio turistico offre animazione e giochi per ogni fascia d’età, e questi servizi consentono ai genitori di non doversi preoccupare costantemente di dove sono e cosa fanno i propri figli. Inoltre, per un bambino o un ragazzino è un’ottima occasione per socializzare, stringere amicizie e divertirsi, senza annoiarsi in luoghi studiati prettamente per gli adulti.

Le attività proposte da queste strutture, però, sono per tutte le tipologie di utenti, compresi gli adulti. Per chi ama stare in compagnia e divertirsi senza dubbio i villaggi turistici sono la meta ideale per non annoiarsi mai.

Da non sottovalutare anche il vantaggio del “tutto a portata di mano”: piscina, stabilimento balneare, ristorante, nursery, biciclette per le escursioni. In più, se ci si dimentica qualcosa a casa, spesso il villaggio turistico può rimediare. Ad esempio, fornendo lo scalda biberon, o alcuni farmaci, come quelli contro le punture di zanzara o che alleviano il dolore dopo il contatto con una medusa.

…e gli svantaggi

Appurato che il villaggio turistico è la meta ideale per una famiglia con figli o una coppia dinamica, bisogna considerare per chi invece è sconsigliato. Se si ama visitare il luogo di vacanza, spostandosi spesso, il villaggio turistico non è molto conveniente poiché ci si passerebbe troppo poco tempo e sarebbe quindi inutile soggiornare lì, non usufruendo dei servizi offerti.

Se si ama il mare, poi, e si vorrebbe scegliere un villaggio turistico solo per le convenzioni con gli stabilimenti balneari, di sicuro non è una la scelta giusta, in quanto molti hotel offrono questo tipo di pacchetto.

Lo svantaggio principale è di sicuro la confusione del luogo. Il villaggio turistico è solitamente pieno di bambini, di rumore fino a tarda sera. Per chi ama la tranquillità ed il relax questo è il luogo meno indicato. Spesso, inoltre, gli ombrelloni al mare o in piscina vengono presi già la mattina presto dagli ospiti del villaggio e nel caso si volesse fare un bagno nel pomeriggio si potrebbe rischiare di non trovare posto o comunque troppa calca da rendere stressante l’attività.

Infine, molto importante è anche conoscere il carattere del proprio bambino: se si vuole optare per una vacanza in un villaggio turistico solo per far giocare e divertire il proprio figlio, bisognerebbe accertarsi che lui sia d’accordo e non troppo timido da non voler partecipare ai giochi e alle attività del luogo.