helsinki

Fare un viaggio a San Valentino: 3 luoghi opposti ma meravigliosi

La festa degli innamorati, san Valentino, piace davvero a tutte le coppie. Di solito ambedue i partner cercano una sorpresa speciale da fare all’altro per evitare i classici regali come peluche, gioielli, o cioccolatini.

Per cui spesso si medita sul fatto di organizzare splendidi viaggi che sappiano stupire l’amore della propria vita. Fino a qui tutto bene, se solo non fosse che spesso in una coppia i due fidanzati hanno gusto completamente diversi e hanno desiderio di visitare città differenti.

Tutto sommato comunque, trattandosi di una festa fatta di passione e amore, lo scopo è quello di essere originali e di proporre una meta che sia esclusiva, romantica e possa racchiudere altresì i gusti di tutti. Vediamo insieme dunque alcuni dei luoghi più belli da visitare a San Valentino con la persona che ci sta più a cuore al mondo.

Viaggio a Marrakech

Chi lo dice che Parigi sia la meta migliore per san Valentino? Indubbiamente si tratta di una città che non delude mai, ma è vero anche che si tratta di una meta un po’ scontata. Per chi intende dunque lasciare di stucco il partner si consiglia una meta di tendenza. Da qualche anno a questa parte ai giovani soprattutto piace il Marocco, e dunque Marrakech.

È un posto che si raggiunge facilmente dall’Italia, si possono prenotare viaggi economici per raggiungere il Marocco e rimanere ugualmente soddisfatti. La città di Marrakech è tra le più belle del Nord Africa. Nonostante infatti non dimentichi il fascino marocchino imperiale, ci sono anche degli edifici molto occidentali, per dire così, ma che al contempo hanno un qualcosa di magico e romantico. Ecco perché si appresta ad essere il luogo ideale per i piccioncini.

Viaggio nella città del cioccolato

Non c’è coppia di fidanzati migliore di quella che condivide la golosità. Per questo motivo potrebbe essere un’idea originale quella di fare una capatina ad Helsinki alla scoperta del gusto tipico e della tradizione del cioccolato.

Questo in quanto ad Helsinki si trova la fabbrica Fazer, che realizza i prodotti dolciari più buoni di sempre. Pernottando in città si può prenotare una visita gratuita in fabbrica per scoprire tutti i prodotti “cioccolatosi” tipici del posto. Insomma se emblema della festa degli innamorati è lo scatolo dei cioccolatini, non c’è viaggio migliore di questo.

Viaggio low cost in Romania: ecco perché

Quando la coppia non vive proprio nell’agiatezza economica ma va alla ricerca di un viaggio-regalo da urlo, le mete low cost vengono sempre guardate con un po’ di remora. In vero ci sono alcuni luoghi che pur costando poco si apprestano ad essere molto romantici e perfetti per accogliere le coppie innamorate.

Tra queste sicuramente spicca la Romania con la città di Brasov. Nonostante non sia molto nota, questa città ha tanto da offrire agli innamorati. Il suo è un ambiente caratteristico, fatto di viottoli dove i negozi arricchiscono l’atmosfera con le loro vetrine colorate e i locali tipici. Un suggerimento è quello di dare a visitare la chiesa nera, o di fare un giro in funivia per arrivate dritti al centro della città.

ischia

Cosa vedere ad Ischia Porto

Se hai in programma una vacanza nel Golfo di Napoli, ecco che sei capitato nel posto giusto perchè, il nostro obiettivo è quello di farti scoprire cosa vedere ad Ischia Porto in modo che tu non perda nulla di tutta la sua bellezza. Ischia è sicuramente un’isola davvero speciale in cui si può incontrare un perfetto connubio tra mare e montagna, senza però tralasciare anche aspetti come la storia e l’arte. Natura, tradizione, cultura, cielo azzurro e clima mite tutto l’anno. Cosa desiderare di più? Le cose da sapere quando ci si appresta a visitare un luogo come Ischia non sono poi molte, ma sono tutte fondamentali. Dove mangiare i piatti tipici, dove scoprire la vera essenza del luogo, oppure dove trovare gli affittacamere ad Ischia Porto. Informazioni essenziali per far si che il tuo soggiorno sia davvero indimenticabile.

Cosa vedere ad Ischia Porto: tutti i luoghi più importanti

Ischia Porto è il comune più importante di tutta l’isola ed ha una popolazione di circa 15.000 abitanti. Il suo territorio viene diviso in tre zone:
  • Ischia Porto, ovvero il centro del comune dove sono posizionate anche tutte le migliori attrazioni e strutture turistiche;
  • Ischia Ponte, dove è situato il centro storico ed è possibile vedere il famoso Castello Aragonese;
  • zone collinari, ovvero la parte alta del comune dove vi sono moltissimi sentieri ed itinerari immersi nella natura.
Come puoi notare, Ischia Porto è un comune dalle mille facce in cui, nonostante la sua estensione non esagerata, presente tutte le caratteristiche perfette per essere un luogo di villeggiatura a tutti gli effetti. Scopriamo insieme quali sono quei luoghi che devi inserire assolutamente nel tuo itinerario.

Cosa vedere ad Ischia Porto: il Castello Aragonese

Come primo luogo non potevamo non mettere il meraviglioso Castello Aragonese che, tra l’altro, è da sempre anche il simbolo di tutta l’isola. Il castello si trova su un masso tufaceo nel mare ed è collegato alla terra ferma grazie ad un ponte di ben 220 metri. Davvero molto bello e suggestivo ad ogni ora del giorno, sia per il suo patrimonio storico che per il panorama che esso offre.

Cosa vedere ad Ischia Porto: il Museo del Mare

Il Museo del Mare si trova dentro all’edificio del Palazzo dell’Orologio ed al suo interno ha una bella e vasta collezione di oggetti che hanno a che fare con l’enorme legame che l’isola ha da sempre con il mare. Carte di navigazioni antiche, resti marini, attrezzature per la pesca, modellini nautici e molto altro ancora. Un luogo perfetto per gli appassionati ma anche per chi desidera solo respirare un po’ del passato e dell’anima del posto.

Cosa vedere ad Ischia Porto: la Torre di Guevara

Passiamo ora alla Torre di Guevara, conosciuta anche come la Torre di Michelangelo. Si racconta, infatti, che nel lontano 1500 il famoso artista Michelangelo Buonarroti avesse soggiornato proprio qui per nascondere al mondo intero la sua relazione con la bella Vittoria Colonna. La torre si trova poco distante dal castello prima citato e molto spesso ospita al suo interno mostre d’arte ed eventi culturali importanti.

Cosa vedere ad Ischia Porto: la spiaggia di Cartaromana

Infine, potevamo non inserire anche una spiaggia come Cartaromana? Ovviamente non è l’unica spiaggia del comune ma questa è sicuramente una delle più caratteristiche. A renderla speciale sono soprattutto i fondali in cui è possibile ammirare molto flora e fauna marina. Interessante poi il fatto che vi siano nel sottosuolo molte risorse termali che rendono alcuni angoli della spiaggia un vero centro benessere naturale con vasche di acqua calda e getti di vapore che arrivano direttamente dal suolo. Ischia Porto è un vero paradiso che merita sicuramente di essere visto almeno una volta nella vita.

Vacanze: i pro ed i contro di un villaggio turistico

Quando si sceglie di andare in vacanza, solitamente si pianifica ogni aspetto prima della partenza, per far sì che non ci si trovi impreparati giunti sul posto. Uno degli aspetti fondamentali da considerare è la scelta della struttura ricettiva, infatti ci sono numerose scelte che possono essere più o meno adeguate a seconda del tipo di vacanza che si vuole fare, se in coppia, con la famiglia ecc., dei servizi che si ritengono irrinunciabili e del budget a disposizione.

Una delle scelte che si può prendere in considerazione è il villaggio turistico. Di seguito verranno analizzati i pro ed i contro di questa soluzione.

I vantaggi…

In primis, uno dei vantaggi è quello di potersi rilassare senza pensare ai bambini. Infatti, un villaggio turistico offre animazione e giochi per ogni fascia d’età, e questi servizi consentono ai genitori di non doversi preoccupare costantemente di dove sono e cosa fanno i propri figli. Inoltre, per un bambino o un ragazzino è un’ottima occasione per socializzare, stringere amicizie e divertirsi, senza annoiarsi in luoghi studiati prettamente per gli adulti.

Le attività proposte da queste strutture, però, sono per tutte le tipologie di utenti, compresi gli adulti. Per chi ama stare in compagnia e divertirsi senza dubbio i villaggi turistici sono la meta ideale per non annoiarsi mai.

Da non sottovalutare anche il vantaggio del “tutto a portata di mano”: piscina, stabilimento balneare, ristorante, nursery, biciclette per le escursioni. In più, se ci si dimentica qualcosa a casa, spesso il villaggio turistico può rimediare. Ad esempio, fornendo lo scalda biberon, o alcuni farmaci, come quelli contro le punture di zanzara o che alleviano il dolore dopo il contatto con una medusa.

…e gli svantaggi

Appurato che il villaggio turistico è la meta ideale per una famiglia con figli o una coppia dinamica, bisogna considerare per chi invece è sconsigliato. Se si ama visitare il luogo di vacanza, spostandosi spesso, il villaggio turistico non è molto conveniente poiché ci si passerebbe troppo poco tempo e sarebbe quindi inutile soggiornare lì, non usufruendo dei servizi offerti.

Se si ama il mare, poi, e si vorrebbe scegliere un villaggio turistico solo per le convenzioni con gli stabilimenti balneari, di sicuro non è una la scelta giusta, in quanto molti hotel offrono questo tipo di pacchetto.

Lo svantaggio principale è di sicuro la confusione del luogo. Il villaggio turistico è solitamente pieno di bambini, di rumore fino a tarda sera. Per chi ama la tranquillità ed il relax questo è il luogo meno indicato. Spesso, inoltre, gli ombrelloni al mare o in piscina vengono presi già la mattina presto dagli ospiti del villaggio e nel caso si volesse fare un bagno nel pomeriggio si potrebbe rischiare di non trovare posto o comunque troppa calca da rendere stressante l’attività.

Infine, molto importante è anche conoscere il carattere del proprio bambino: se si vuole optare per una vacanza in un villaggio turistico solo per far giocare e divertire il proprio figlio, bisognerebbe accertarsi che lui sia d’accordo e non troppo timido da non voler partecipare ai giochi e alle attività del luogo.

allarme camper fai da te

Come rendere sicuro un camper

Il camper è un mezzo molto utile soprattutto a coloro che amano spostarsi continuamente ed andare in vacanza senza avere una dimora fissa.

Questo veicolo, dunque, per alcune persone è a tutti gli effetti una seconda casa, anche perché la maggior parte dei modelli è accessoriata con letti, armadi, tavolo e quant’altro.

Per questo motivo, è bene trattare il camper proprio come se fosse una casa; pertanto, bisogna metterlo in sicurezza per proteggere coloro che viaggiano all’interno, nonché il veicolo stesso.

Ecco allora come rendere sicuro un camper. 

 

Chiudere porte, finestre e tende

 

Innanzitutto devi prendere l’abitudine di chiudere sempre tutte le porte, anche se il parcheggio dove lasci il camper sembra essere molto tranquillo e vigilato.

Uno dei modi più semplici, infatti, per scoraggiare i ladri è semplicemente bloccare le porte ogni volta che esci dal mezzo, anche se sarai assente solo per pochi minuti.

Inoltre, devi assicurarti di chiudere e bloccare tutti i vani portaoggetti esterni, in quanto anche solo pochi spiccioli potrebbero attirare l’attenzione dei malintenzionati, i quali potrebbero essere tentati ad infrangere i vetri pur di entrare in possesso degli oggetti in vista.

Ma oltre alle porte, chiudi anche le finestre e le tende ogni volta che ti allontani dal camper.

Questa accortezza, non solo dissuade i ladri, ma impedisce anche ai raggi solari di penetrare all’interno, il che può far sbiadire i colori del tessuto delle tende e delle superfici dei mobili interni.

 

Cerca informazioni sull’area in cui ti trovi

 

È sempre una buona idea cercare i campeggi online prima del tuo arrivo. Controlla i siti web per leggere le recensioni dei siti per saperne di più sulla zona e sull’area circostante.

Nelle aree attrezzate per camper nelle città e nelle aree urbane di solito c’è un maggiore rischio di criminalità rispetto ai campeggi isolati.

Se un’area ha recensioni costantemente negative, scegli di andare da qualche altra parte se non vuoi mettere a rischio il tuo camper.

 

Lascia il camper in un’area ben illuminata

 

Il posto in cui sostare è importante, anche se si tratta solo di poche notti o poche ore.

A tal proposito, una buona illuminazione dopo il tramonto è di fondamentale importanza per scongiurare cattive compagnie.

Se si tratta di una breve pausa, è necessario cercare parcheggi più trafficati e luoghi riservati alla sosta di camion piuttosto che aree di sosta deserte o lungo una strada, soprattutto se viaggi con i bambini.

 

Nascondere oggetti costosi o lasciarli a casa

 

Prima di lasciare il tuo camper in sosta, nascondi tutti gli oggetti di valore come il tuo iPad / tablet, laptop, telefoni cellulari, fotocamere, console di gioco, gioielli ed altri oggetti di valore; meglio ancora se lasci a casa questi oggetti, ma se proprio non puoi fare a meno di portarli dietro, fai in modo che non siano visibili dai vetri del camper.

 

Concludendo il consiglio migliore è quello di farsi consigliare da dei professionisti in materia in modo da eliminare ogni possibilità di errore che potrebbe costare molto caro.

Viaggi in USA: Tutto quello che c’è da sapere sul noleggio auto

Gli Stati Uniti sono un luogo affascinante e pieno di attrazioni. Basta pensare che sul territorio USA è possibile trovare ogni genere di paesaggio: deserti, cascate, boschi, montagne e pianure. Per non parlare della quantità di metropoli nelle quali divertirsi e fare cose che difficilmente si ha l’occasione di fare. Insomma, gli States sono il luogo perfetto per realizzare finalmente un viaggio On the Road. L’ideale è quindi, quando si decide di visitarli, di noleggiare un’auto e non perdersi nulla.

Noleggio auto per viaggi negli USA

Per il noleggio di un’auto negli USA sono necessari, in primo luogo, alcuni documenti. Prima di tutto, ovviamente, è necessaria la patente di guida. Va bene anche quella italiana ma è importante che sia stata conseguita da almeno un anno. In ogni caso è meglio consultare la legislazione specifica dello Stato o degli Stati che si desidera visitare, per avere la certezza che il documento sia riconosciuto come valido. Per il pagamento è necessaria una carta di credito, che non sia una prepagata o un’electron ma una carta di credito vera e propria. Infine è necessario il passaporto, ma del resto anche per arrivare negli USA è necessario averlo.

Il numero di compagnie presso le quali noleggiare un’auto negli USA sono davvero numerosissime, ma è meglio scegliere tra le tre che sono considerate le più affidabili e che hanno sempre ottenuto recensioni migliori. Si tratta della Hertz, forse la più grande società di autonoleggio del mondo e che ha sedi sparse praticamente ovunque; oppure la Alamo e la Avis, entrambe con una lunga storia alle spalle.

Ci sono alcune informazioni che è bene prendere in considerazione qualora si decida di noleggiare un’auto. In primo luogo, se avete meno di 25 anni, alcune agenzie possono applicare una maggiorazione all’assicurazione. E’ possibile praticare il Drop Off, vale a dire consegnare l’auto in un posto differente rispetto a quello in cui è stata ritirata, ma ci sarà un aumento del costo di noleggio. Costi aggiuntivi sono previsti anche nel caso in cui si scegliere di avere uno o più autisti oltre a colui che ha noleggiato l’auto. Infine, è bene sapere che è possibile consegnare l’auto anche in piena notte, quando il personale non è in servizio. Sarà sufficiente, infatti, lasciare le chiavi nella vettura.

Noleggiare un’auto negli Stati Uniti è la soluzione migliore per percorrere in breve tempo lunghi spazi e poter decidere di partire all’orario che si preferisce. Di norma il territorio si presta particolarmente bene ai viaggi in auto, eccezion fatta per poche metropoli forse un po’ troppo caotiche. In questo caso, noleggiare un’auto non vi sarà di aiuto, perché vi farà perdere molto tempo imbottigliati nel traffico. Per il resto, godetevi il vostro viaggio on the road!

Però, non dimenticatevi assolutamente di guardare in maniera attenta tutti i dettagli degli accordi che state stipulando con l’agenzia di noleggio. Verificate, soprattutto, il tipo di copertura assicurativa che fornisce. La scelta migliore è quella di richiedere un tipo di copertura totale, in modo da evitare problemi di qualsiasi tipo in caso di incidente, che sia dovuto ad un vostro errore oppure allo sbaglio di qualcun’altro.

Per quanto riguarda i costi, in USA è sicuramente più economico che in Europa. In primo luogo perché è una pratica molto più diffusa e poi perché la benzina costa meno e i caselli autostradali sono praticamente quasi del tutto assenti.

Non lasciatevi mai incantare da un’auto bella e sportiva, che vi sembra magari esteticamente il massimo ma a livello pratico non risulterà l’ideale per affrontare un viaggio on the road. Considerate quindi la lunghezza del viaggio che volete intraprendere e il numero di persone e bagagli che portate con voi e fate la scelta più assennata.

Un consiglio per risparmiare notevolmente sul noleggio auto è di fare la prenotazione online. Esistono siti web che comparano i prezzi delle varie compagnie e presentano anche numerose offerte. La cosa migliore è provare uno di questi siti invece di navigare nelle pagine delle compagnie di noleggio stesse.