cosa mangiano le cocorite

Cocorite: cosa mangiano abitualmente?

L’alimentazione è cruciale per garantire la salute e il benessere delle cocorite, simpatici volatili da compagnia che animano le nostre case. Anche se molto spesso potremmo essere tentati di pensare che semplicemente riempiendo la mangiatoia di una miscela di semi si siano compiute le operazioni necessarie per prendersi cura di questi animaletti, in realtà sono moltissime le opzioni che potrebbero assicurare un’alimentazione più completa e varia. Fare in modo che le cocorite si nutrano in maniera corretta e funzionale è davvero importante, in particolar modo in concomitanza di periodi speciali quali la muta e la cova. Vediamo di seguito quali sono gli alimenti da prediligere e con quale frequenza somministrarli per garantire la felicità e la longevità delle cocorite!

Gli alimenti preferiti delle cocorite

Semi e frutta secca sono in assoluto gli alimenti preferiti dalle cocorite, nonché i più versatili: bisogna prestare attenzione a non esagerare, soprattutto con la frutta secca, poiché molto calorica. Largo spazio invece a piccole quantità di frutta e verdura di stagione, ma anche ai legumi una volta a settimana. Il pastoncino all’uovo può essere acquistato in negozio o preferibilmente preparato in casa con miglio cotto e un uovo sodo tritato: questo alimento è consigliato nei periodi di muta e di cova, all’infuori dei quali può essere preparato al massimo due volte alla settimana. L’osso di seppia, re dell’alimentazione di questi simpatici volatili, svolge una funzione cruciale sia per mantenere il becco ben affilato, sia per un giusto apporto di calcio, che risulta fondamentale soprattutto durante la cova. L’assunzione autonoma di osso di seppia non è regolare: spesso le cocorite lo trascurano per giorni per poi dedicarvisi a lungo in altri momenti. Si tratta di un comportamento del tutto naturale, che non deve destare preoccupazioni. Un altro importante elemento da introdurre nella dieta delle cocorite è il grit, un misto di sassolini a base di silicio che aiuta la digestione.
Infine, in fase di svezzamento, è importante dare loro una spiga di panico, che le cocorite amano moltissimo.

Cosa evitare di somministrare alle cocorite

Spesso nei negozi specializzati si trovano in vendita degli allettanti bastoncini per le cocorite, a base di semi pressati e incollati assieme ad altre sostanze colorate. Meglio evitare per quanto possibile di ricorrere a questi snack, che non hanno un alto valore nutrizionale e, nonostante non siano tossici, di certo non aggiungono molto di positivo alla all’alimentazione delle cocorite. Essi non vanno confusi con gli integratori di vitamine, che invece possono essere somministrati sotto consiglio del veterinario, non superando mai le dosi indicate. Infine, è importante fare una precisazione riguardo i comportamenti alimentari delle cocorite più vivaci, ovvero quelle che tendono a posarsi sulla spalla mentre ci si siede a tavola. In questo caso risulta molto importante prestare attenzione affinché le cocorite non si avvicinino ad alimenti e bevande per loro nocive, quali cioccolato, alcolici, frutta con nocciolo e cibi grassi e fritti in generale. Al contrario, non ci si dovrà allarmare se la propria cocorita mostra un certo interesse nei confronti di yogurt e formaggi magri, panificati leggeri e carni magre. Con moderazione, infatti, è possibile far assaggiare questi alimenti una volta ogni tanto, poiché non presentano effetti negativi per la loro salute.