deposito soldi banca

Deposito dei soldi in banca, scopri perché non ha senso

PERCHÉ NON HA SENSO LASCIARE I SOLDI FERMI IN BANCA

in questo articolo vi parlerò di come investire i vostri soldi al meglio, se disponete di un capitale, potete benissimo investirne una parte vincolandoli e guadagnarci dato che tenere tutti i soldi in banca alla fine dei conti non vi viene in tasca niente ma avrete solo tasse da pagare.

Di seguito spiegherò meglio come investire e cosa ci guadagnate:

Dunque un tempo avere i soldi in banca portava a maturare una rendita, ma con il passare del tempo le cose sono cambiate, ecco perché avere soldi fermi in banca non conviene più.

CONTO CORRENTI ED INTERESSI INESISTENTI

In banca o alle poste è possibile tenere i soldi in due modi:

• In conto corrente;

• In conto deposito

Entrambe queste modalità sono poco convenienti e difficilmente con il passare del tempo vedrete il vostro conto salire dando i suoi frutti.

Ad oggi il conto corrente é arriva ad essere improduttivo con un calo dello 0,5%, infatti nell’ultimo anno molte persone hanno ricevuto un avviso dalla propria banca comunicando che lasciando i soldi sul conto non avrebbe più prodotto interessi.

Qualora gli interessi verranno ancora conteggiati, rimangono molto bassi e non ci si arriva a pagare le spese di gestione del proprio conto.

In tutto questo si dovrà aggiungere l’imposta di bollo nel caso in cui non si supera i 5000€ all’anno. Quindi il conto corrente si ritiene utile averlo solo per ricevere lo stipendio e per pagare le spese.

Molte famiglie utilizzando ancora il conto per tenere i risparmi e avere sempre denaro disponibile per vivere.

La cosa utile sarebbe tenere solo una piccola parte sul conto utile per vivere e per affrontare gli imprevisti laddove ci siano.

Il conto deposito invece si tratta di un risparmio molto più conveniente concesso sempre dalle banche che cercano di trattenere il capitale che poi potrà essere dato in prestito con interesse più alti rispetto a quelli che vengono pagati dagli investigatori.

SVANTAGGI DEL CONTO DEPOSITO

Il conto deposito rispetto ad altri dà interessi che però hanno un limite, tuttavia molte banche permettono di farvi maturare interessi chiedendovi di vincolare il denaro, questo stesso non può essere prelevato prima di alcuni anni.

Questo, a differenza del conto corrente non ha un’imposta di bollo da poter pagare all’anno, e non ci sono costi per gestire il conto deposito

Dunque, per farvi capire meglio. Depositando 10.000 euro, in un anno potrete ottenere il 3% del guadagno in più che sarebbero 140€ di interessi.

La legge dice che i depositi fino ai 100.000 euro sono garantiti anche in caso di un fallimento della banca stessa.

I BUONI FRUTTIFERI

I buoni fruttiferi permettono di avere un guadagno del 2,5% all’anno, però dovrete mantenere i soldi vincolati per ben 20 anni, invece i buoni fruttiferi che scadono nei 18 mesi hanno un guadagno del 0,2%.

La cosa migliore da fare sarebbe investire i soldi non tutti su un unico conto finanziario ma dividerli e scegliere diversi prodotti e che hanno anche scadenze diverse.

Tra gli investimenti ci sono le azioni o le obbligazioni, però ci sono anche materie prime o fondi di investimenti.

Per valutare e poter fare la scelta giusta nell’investimento dovete decidere tenendo conto di quanto possa fruttare nel tempo e anche quanto costa la gestione di tutto.

Chi non ha abbastanza capitale a disposizione per poter dividerlo in diverse azioni allora può optare per il trading online che permette di investire su azioni, materie prime e monete; il tutto senza depositare grosse somme di denaro nei vari prodotti.

La differenza tra le due cose è che investendo nel modo tradizionale in azioni bisogna per forza acquistare dei pacchetti, invece facendo tutto online primo si ha la comodità di farlo online e poi basta investire semplicemente sul valore delle azioni.