cosa mangiano le cocorite

Cocorite: cosa mangiano abitualmente?

L’alimentazione è cruciale per garantire la salute e il benessere delle cocorite, simpatici volatili da compagnia che animano le nostre case. Anche se molto spesso potremmo essere tentati di pensare che semplicemente riempiendo la mangiatoia di una miscela di semi si siano compiute le operazioni necessarie per prendersi cura di questi animaletti, in realtà sono moltissime le opzioni che potrebbero assicurare un’alimentazione più completa e varia. Fare in modo che le cocorite si nutrano in maniera corretta e funzionale è davvero importante, in particolar modo in concomitanza di periodi speciali quali la muta e la cova. Vediamo di seguito quali sono gli alimenti da prediligere e con quale frequenza somministrarli per garantire la felicità e la longevità delle cocorite!

Gli alimenti preferiti delle cocorite

Semi e frutta secca sono in assoluto gli alimenti preferiti dalle cocorite, nonché i più versatili: bisogna prestare attenzione a non esagerare, soprattutto con la frutta secca, poiché molto calorica. Largo spazio invece a piccole quantità di frutta e verdura di stagione, ma anche ai legumi una volta a settimana. Il pastoncino all’uovo può essere acquistato in negozio o preferibilmente preparato in casa con miglio cotto e un uovo sodo tritato: questo alimento è consigliato nei periodi di muta e di cova, all’infuori dei quali può essere preparato al massimo due volte alla settimana. L’osso di seppia, re dell’alimentazione di questi simpatici volatili, svolge una funzione cruciale sia per mantenere il becco ben affilato, sia per un giusto apporto di calcio, che risulta fondamentale soprattutto durante la cova. L’assunzione autonoma di osso di seppia non è regolare: spesso le cocorite lo trascurano per giorni per poi dedicarvisi a lungo in altri momenti. Si tratta di un comportamento del tutto naturale, che non deve destare preoccupazioni. Un altro importante elemento da introdurre nella dieta delle cocorite è il grit, un misto di sassolini a base di silicio che aiuta la digestione.
Infine, in fase di svezzamento, è importante dare loro una spiga di panico, che le cocorite amano moltissimo.

Cosa evitare di somministrare alle cocorite

Spesso nei negozi specializzati si trovano in vendita degli allettanti bastoncini per le cocorite, a base di semi pressati e incollati assieme ad altre sostanze colorate. Meglio evitare per quanto possibile di ricorrere a questi snack, che non hanno un alto valore nutrizionale e, nonostante non siano tossici, di certo non aggiungono molto di positivo alla all’alimentazione delle cocorite. Essi non vanno confusi con gli integratori di vitamine, che invece possono essere somministrati sotto consiglio del veterinario, non superando mai le dosi indicate. Infine, è importante fare una precisazione riguardo i comportamenti alimentari delle cocorite più vivaci, ovvero quelle che tendono a posarsi sulla spalla mentre ci si siede a tavola. In questo caso risulta molto importante prestare attenzione affinché le cocorite non si avvicinino ad alimenti e bevande per loro nocive, quali cioccolato, alcolici, frutta con nocciolo e cibi grassi e fritti in generale. Al contrario, non ci si dovrà allarmare se la propria cocorita mostra un certo interesse nei confronti di yogurt e formaggi magri, panificati leggeri e carni magre. Con moderazione, infatti, è possibile far assaggiare questi alimenti una volta ogni tanto, poiché non presentano effetti negativi per la loro salute.

testi per il web

Testi per il web: chi se ne occupa?

Redazione di un testo: La differenza tra ambito cartaceo e web.

La redazione di un testo per il web non è un processo equivalente alla scrittura di un classico articolo di giornale, di una descrizione di un prodotto o di un manifesto pubblicitario in formato cartaceo.
Tra le competenze necessarie a scrivere un testo destinato al web che sia impeccabile, spiccano in particolare:

  • La conoscenza dei criteri fondamentali di ottimizzazione per i motori di ricerca;
  • la capacità di mantenere viva l’attenzione del lettore mediante la corretta formattazione del testo
    (Impiegando, ove necessario, grassetto, corsivo, sottolineatura, elenchi puntati…);
  • la giusta dose di creatività nel riuscire a garantire ai propri clienti risultati al 100% originali:
  • Sul web più che mai questo aspetto è di fondamentale importanza, perché prendere copiare un testo altrui significa nella stragrande maggioranza dei casi essere puniti nella scalata della SERP (La pagina dei risultati del motore di ricerca).

Curare un testo in ottica SEO (Search Engine Optimization), sostanzialmente, consiste nel rendere il proprio testo appetibile e persuasivo non solo agli occhi dei propri lettori, ma anche, e soprattutto, agli occhi del motore di ricerca di proprio interesse, in modo tale che questo possa spingere affinché il sito che ospiti un testo correttamente redatto raggiunga la miglior copertura organica possibile.
Oltre all’aspetto in questione, c’è anche da prendere in considerazione la sua controparte naturale, il SEA (Search engine advertising): È infatti possibile spingere sul web i propri contenuti anche mediante operazioni dirette di sponsorizzazione da parte del motore di ricerca, che permettano dunque di surclassare agilmente i propri competitor non paganti.
Il termine SEO consiste nell’ottimizzazione di un testo in funzione dei criteri di valutazione di un motore di ricerca in particolare!
Senza alcun dubbio, nella maggioranza dei casi si fa riferimento ai criteri di Google, ossia il motore di ricerca più comune. Ciò non toglie che l’ottimizzazione di un testo in funzione della ricerca su Google possa essere valida anche per Bing o per Yahoo, ma conoscerne le specifiche ed sapersi adeguare alle relative esigenze è una delle prerogative di chiunque intenda produrre testi di qualsiasi genere da pubblicare in internet.

Chi sono i Web Writers? Cosa fa un Copywriter?

Coloro che svolgono questo tipo di lavoro sono definiti Web Writers, il che rappresenta una gamma molto vasta di figure professionali: Dal giornalista online, al blogger, ai redattori pubblicitari, ossia i Copywriter: la figura a cui rivolgersi per realizzare testi costruiti specificamente per la pubblicizzazione sul web di un prodotto, un portale o un servizio di qualunque genere.

Ognuno di questi ruoli ha delle prerogative specifiche nel trattamento del propri testi, al fine di renderli efficaci e coinvolgenti per il pubblico della nicchia a cui si rivolgono. Esistono però alcune caratteristiche per ogni tipologie di Web Writer:
Chiunque, ad esempio, odia i Wall of Text (muri di testo), ed è dunque fondamentale curare la formattazione di qualunque cosa si scriva in maniera certosina. Inoltre, è statisticamente comprovato che il tempo di attenzione dei lettori sul web sia sensibilmente inferiore a quello degli amanti del cartaceo, e questo comporta l’assoluta necessità di produrre contenuti che siano sempre il più coinvolgenti e persuasivi possibile, in modo tale da rapire il visitatore della propria pagina web prima che possa fuggire via.

FreelanceCopywriter.it

Nel caso si desideri conoscere di più sul mondo del Web Writing, o si sia interessati a collaborare con un copywriter che svolga questo lavoro per la vostra attività, sul portale FreelanceCopywriter.it è disponibile ogni informazione che possa chiarire le idee del lettore, oltre che ogni riferimento utile a mettersi in contatto con un professionista Copywriter che possa realizzare il tipo di testo pubblicitario più adatto ad ogni attività. Sono inoltre consultabili diverse offerte tra cui scegliere in base alle proprie esigenze, nonché un servizio di consulenza che possa aiutarti a trovare la chiave per ottimizzare la redazione dei tuoi testi.

Ogni informazione è disponibile all’indirizzo: https://www.freelancecopywriter.it/scrittura-testi-sito-web.html

direct marketing

Direct Marketing: cos’è

Il Direct Marketing è una tipologia di comunicazione di marketing o commerciale, attraverso la quale le aziende a scopo commerciale, appunto, ma anche gli enti, comunicano in maniera diretta con i propri specifici clienti, anche con rapporto diretto e quindi senza intermediari. Questo fa in modo di raggiungere una targettizzazione ben definita, attraverso vari strumenti, anche di tipo interattivo, in modo tale da ricevere risposte oggettive e allo stesso tempo misurabili, qualificabile e quantificabili.

Le caratteristiche del marketing diretto

Il pre-requisito principale del marketing diretto è la raccolta dei dati sulla clientela e la loro successiva organizzazione in database dedicati al marketing. Si formano quindi degli archivi di nominativi che si compongono di parte anagrafica e altre informazioni raggiungibili sui potenziali interlocutori dell’impresa. Attraverso l’utilizzo di questo database, l’azienda o l’impresa possono interpretare e utilizzare per scopi commerciali i dati sui comportamenti dei clienti, queste informazioni potranno poi essere aggiornate.
È la selettività la caratteristica commerciale del marketing diretto. L’impresa attua la propria comunicazione ad una porzione di clientela o di pubblico generalizzato ma pre-selezionato, questo pubblico dovrà allo stesso tempo essere bene individuato sulla base dei dati ottenuti dal database.
L’efficacia di queste misure può essere misurato verificando l’interattività e la reazione degli utenti a una comunicazione di tipo commerciale. Le risposte ottenute tramite un marketing diretto possono essere misurati e valutati in termini di redemption, cioè in base al numero di casi in cui il destinatario dell’iniziativa di comunicazione e a come si è comportato dopo lo stimolo proposto dal messaggio.

I canali di marketing

Dopo l’individuazione dei clienti, occorre scegliere le azioni necessarie e gli strumenti da utilizzare per trasmettere il messaggio promozionale. Esistono diverse tecniche basate sul direct marketing:

  • vendita incrociata: servizi o prodotti nuovi offerti alle persone che figurano nella lista dei clienti;
  • segmentazione: divisione dei clienti in modo eterogeneo, in modo da formare sottogruppi invece omogenei;
  • vendita continuata: offerta del rinnovo o l’acquisizione di un prodotto specifico al cliente;
  • misurazione di un lifetime di un cliente: attività di valutazione e misurazione del valore presente e anche futuro con i clienti. L’obiettivo finale della misurazione è quello di rendere maggiormente efficienti gli investimenti comunicativi. Per fare ciò è molto utile curare le relazioni con la clientela più profittevoli, cioè che acquistano più spesso;
  • costumer care: è l’insieme delle iniziative che hanno come obiettivo quello di curare e mantenere un rapporto durevole con la clientela.

Dopo che viene definita l’azione da mettere in pratica, l’impresa o l’azienda può utilizzare alcuni come il direct-mail e l’email marketing, che rientrano nella categoria del marketing interattivo.

Primo di lanciare una campagna di marketing diretto, è necessaria una valutazione dei tempi per ogni fase. Alla conclusione della campagna, è fondamentale valutare i risultati ottenuti, poi l’azienda misurerà i profitti o i benefici di questa strategia.
Tra tutte le strategie e tecniche, quella dell’email marketing, e più nello specifico il Direct E-mail Marketing, è forse quello più efficace.
Il DEM è molto utilizzato da imprese o organizzazioni per la promozione e la pubblicizzazione, oltre che per l’invito all’acquisto di specifici prodotti o servizi. In questa fase storica, dove internet e i social sono molto diffusi, il direct mailing resta, come già detto, lo strumento più adatto per raggiungere facilmente la clientela.

magliette personalizzate

MyDigitalPrint: il portale di fiducia per le tue magliette personalizzate

Le magliette personalizzate sono uno degli accessori più apprezzati del momento, capi d’abbigliamento unici che possono essere sfruttati in molteplici occasioni. Su mydigitalprint.it, sito web leader nella produzione di magliette personalizzate, avrai la possibilità di creare la maglietta dei tuoi sogni in maniera semplice e veloce. Una maglietta personalizzata può definire lo stile di chi la indossa, esprimere il suo concetto di moda ed eleganza e ancora, può rendere felice chi la riceve, si tratta infatti di un’idea regalo simpatica e divertente, perfetta per compleanni o onomastici e qualsiasi altra occasione speciale. La scelta di questo capo è pressoché infinita, si può decidere il tipo di maglietta da personalizzare, con scollo rotondo, maniche corte o senza maniche oppure bianca o colorata a tinta unita. Le infinite possibilità di personalizzazione consentono di stampare scritte, nomi o frasi sia nella parte anteriore che posteriore oppure di scegliere la foto più adatta alla propria maglietta dei sogni.

Come personalizzare una maglietta

Stampare una maglietta personalizzata su mydigitalprint.it è un gioco da ragazzi. Il designer dell’azienda infatti è pronto a consigliare tutti coloro che lo desiderano affinché la scelta della scritta o della foto sia vicina il più possibile al proprio desiderio. Le infinite possibilità di personalizzazione che il sito mette a disposizione rispecchiano le esigenze di tutti. Le magliette sono disponibili in tutte le taglie, si tratta di maglie in cotone di ottima qualità che riescono a tenere il colore anche dopo numerosi lavaggi. La qualità di stampa particolare regala scritte e immagini con colori vivaci e brillanti che non aspettano altro che essere sfoggiati. La scelta delle magliette non è limitata solo agli adulti ma anche ai bambini che possono indossare la stessa maglia dei genitori oppure degli zii. L’unicità di una maglia personalizzata la rende il regalo più bello che si possa fare ai piccoli che avranno la possibilità di indossare un capo che qualche anno dopo sarà uno stupendo ricordo.

Stampa facile e veloce su mydigitalprint.it

La stampa di una maglia personalizzata è semplicissima, i più creativi troveranno sul sito web mydigitalprint.it la possibilità di sfogare il proprio estro grazie ai tantissimi font messi a disposizione dal sito. Per qualsiasi consiglio o problema il servizio clienti è sempre attivo e pronto a rispondere a qualsiasi domanda assecondando le richieste dei clienti e facilitando l’operazione di stampa. Scritte in vari formati, una tavolozza di colori a disposizione, ma anche la possibilità di creare un proprio logo con le iniziali del nome o ancora una frase di una canzone o del proprio poeta preferito. Non c’è limite alla creatività! Ci sono inoltre numerosi modelli base dai quali è possibile prendere spunto per iniziare al realizzazione della propria maglia. Nel caso in cui si trattasse di un regalo, prendere spunto dai vari motivi messi a disposizione sul sito, suddivisi per uomo, donna o bambino può essere un valido aiuto. La libertà di scegliere il capo non si esaurisce con la personalizzazione dello stesso, ci sono infiniti modi di rendere unica una maglia personalizzata.

Magliette personalizzate: una tendenza sempre di moda

Attraverso il programma di design di mydigitalprint.it, ognuno può liberare la sua creatività per realizzare la maglia più adatta al proprio stile o alla persona a cui si desidera regalarla. Le maglie personalizzate sono anche la scelta indicata per addio al nubilato o al celibato, da rendere uniche con frasi che contraddistinguono tutti gli invitati e che hanno segnato il periodo trascorso insieme. Sul sito web è possibile ottenere qualsiasi customizzazione e ordinare la maglia. Quest’ultima verrà consegnata con corriere espresso nei tempi stabiliti. Le maglie personalizzate sono sempre di tendenza, frutta della creatività che ognuno nasconde, riescono a tirarla fuori e mostrarla al mondo.

catering

I migliori servizi di catering

I servizi di catering sono essenziali per la corretta organizzazione di un qualsiasi evento, che si tratti di un semplice convegno o di una festa in grande stile. Ecco quali elementi vanno tenuti in massima considerazione per trovare i migliori servizi e fare in modo che qualsiasi iniziativa possa rivelarsi un autentico successo.

La scelta del fornitore giusto

La prima scelta da attuare quando ci si mette alla ricerca di un servizio di catering riguarda ovviamente il fornitore. In linea di massima, è consigliabile contattare più realtà di un determinato settore e mettere a confronto le rispettive offerte, con la prospettiva di trovare quella adatta ad un determinato contesto. Dopo aver fatto una prima scrematura, è possibile avere davanti ai propri occhi un quadro della situazione che si avvicini maggiormente alle richieste desiderate.

Cosa non può mancare nel menù e nel servizio

Una volta selezionata l’azienda di catering ritenuta più indicata, si prosegue monitorando passo dopo passo il menù e il servizio a tavola. Per quanto riguarda il primo, bisogna scegliere se affidarsi ad un buffet di ultima generazione o ad un pranzo o ad una cena più elaborati. Ogni singolo elemento può fare la differenza sotto l’aspetto relativo al costo complessivo. Quindi, si va avanti con la ricerca del miglior servizio. Quali sono le opzioni che possono essere inserite al suo interno?

Alcuni clienti decidono di offrire le bevande senza limiti, altri preferiscono stoviglie abbinate al contesto che si sta festeggiando o commemorando, altri ancora all’inserimento di una torta celebrativa. Dalle attrezzature per la cucina al personale addetto, dall’aggiunta di eventuali menù stampati ai centrotavola, le opportunità sono pressoché infinite. Al tempo stesso, non bisogna dimenticare i servizi da non includere, come ad esempio la rimozione degli allestimenti esterni, l’open-bare e l’inserimento di torte troppo elaborate.

Le bevande e i dolci: due elementi da non dimenticare

Un buon servizio di catering non può prescindere dalla scelta delle bevande più adeguate a ciascuna circostanza. Quali sono le bibite che sono incluse nel menù senza alcuna spesa aggiuntiva? In tali casi, è fondamentale saperlo per evitare di andare incontro a sorprese ben poco piacevoli. In linea di massima, acqua e vini sono compresi e spumanti e champagne no, anche se ogni locale fa le proprie scelte. Infine, è necessario controllare se la torta o qualsiasi altro dolce affine siano inseriti nel pacchetto iniziale o forniti a parte.

Le conclusioni sui migliori servizi di catering

Nel complesso, fare a meno di un ottimo servizio di catering sembra abbastanza difficile, specialmente in occasioni importanti come battesimi, cresime, comunioni, feste di laurea e soprattutto matrimoni. L’importante è saper valutare ciascun elemento prima di giungere ad una scelta definitiva, che possa soddisfare sia se stessi che i propri invitati.

freelancer web

Collaborazione per freelancer web

Chi è e cosa fa un Freelancer Web

Un Freelancer Web è un professionista specializzato pronto a collaborare con aziende, organizzazioni ed altri professionisti che intendano implementare la propria influenza in rete. Si tratta di una persona con esperienza e formazione specialistica acquisita in anni ed anni di gioco aperto, nel campo infinito del Web! Se un’azienda vuole attirare il maggior numero di clienti sulla propria piattaforma web deve avvalersi della collaborazione del miglior Freelancer Web, che dopo studi approfonditi della platea e dei competitor, curerà i testi del sito web in modo che questi risultino impeccabili e raggiungano l’obiettivo prefissato.
L’Attività del Freelancer Web è innanzitutto incentrata sullo studio delle preferenze degli utenti di un determinato settore, e, di conseguenza, su tutti gli aspetti e le sfaccettature dell’ambito nel quale sia richiesta la sua collaborazione. Il Web è un universo indeterminato in costante espansione e trasformazione perciò è sempre più importante per ogni azienda ed ogni attività professionale, qualunque sia la propria dimensione, attivare una collaborazione con un Freelancer che sappia dare un contributo certo e determinante. Attualmente la crescita di qualsiasi attività professionale passa necessariamente dalla rete ed è proprio per questo che la concorrenza sul web risulta spietata. Per sbaragliare la concorrenza bisogna agire prima di subito e come si suol dire “bisogna battere il ferro quando è caldo”: nel mondo del Web questo significa capire prima degli altri quali siano i desideri degli utenti, le loro aspettative, le loro voglie, le azioni che compiranno dopo aver letto un testo. Il bravo Freelancer Web agisce proprio in questo senso poiché ha un bagaglio di conoscenze ed un’esperienza tali da consentirgli di muoversi agevolmente nella giungla della rete internet e di raggiungere l’obiettivo prima degli altri.

Testi calibrati su quello che vogliono gli utenti del web in ottica SEO

Quando un’azienda si avvale della collaborazione di un ottimo Freelancer Web deve sapere che questi è un esperto di tecnica, oltre che di contenuti. Vi sono infatti alcune regole ben precise che disciplinano i contenuti della rete, per un Freelancer Web, è assolutamente necessario essere esperto del sistema SEO, dall’inglese “Search Engine Optimization”. Un testo redatto in ottica SEO avrà maggiori possibilità di essere nei primi risultati esposti dai motori di ricerca. L’ottica SEO consente, tra l’altro, di individuare le parole più cercate e cliccate da una certa categoria di utenti della rete e posizionarle nelle posizioni che catturano di più l’attenzione dei destinatari.

Testi che spingono a compiere un’azione

I cosiddetti “Call to Action” sono delle parole, inserite in un testo di una pagina web, che hanno lo scopo di spingere il lettore a compiere un’azione. La collaborazione con il migliore Freelancer Web consente di individuare la migliore formula di Call to Action, quella che sia più accattivante, quella che meglio attenga agli obiettivi che si prefigga di raggiungere l’azienda a breve termine. Sembra incredibile ma nella scelta del Call to Action giusto, il Freelancer Web deve tenere conto del tono della voce dell’azienda: è importante infatti che i testi di un sito web siano tutti scritto considerando i medesimi parametri e toni conformi, anche se si passa da una pagina all’altra, da un servizio offerto all’altro. Vi sono delle parole che disturbano la lettura, altre che sono scontate e non cattura più l’attenzione, altre che sono totalmente in disaccordo con i, ci stesso nel quale si trovino collocate ed altre invece, quelle scelte da un Freelancer Web professionista, che sono perfette! Per trovare la giusta chiave di comunicazione con la platea per vendere il servizio offerto dall’azienda, il Freelancer Web, deve avere le giuste informazioni ed i dettagli necessari, cosicché il suo lavoro risulterà impeccabile.

Studi dentistici a Roma: come muoversi

La ricerca del miglior dentista per la cura dai propri denti, in una città grande come Roma, può sembrare complessa ma non è impossibile. Rivolgersi al dentista migliore non necessariamente implica spendere di più, difatti non per forza un dentista che lavora in uno studio moderno e di bell’aspetto è sinonimo di qualità e sicurezza, perciò occorre assicurarsi di essersi rivolti a specialisti odontoiatri che sappiano trattare ogni caso con professionalità per il bene della propria salute, oltre che del proprio portafoglio.

Non ci sono dubbi sul fatto che il mal di denti è fra i disturbi più diffusi nella nostra società; è una patologia che può interessare chiunque: dai bambini ancora in tenerà età fino ad arrivare agli anziani .

Effettuare con regolarità un controllo dal dentista, almeno due volte l’anno, consente di ridurre sensibilmente la possibile manifestazione di dolori o fastidi, infatti i primi sintomi, talvolta insopportabili, sorgono proprio a causa di una mancanza di prevenzione, la quale consentirebbe invece di individuare il problema fin dallo stato embrionale, contrastandolo e risolvendolo velocemente.

Basti pensare alle carie, invisibili e prive di sintomi all’inizio, si possono pertanto individuare solo attraverso una consulenza da uno specialista odontoiatra, e risolvere il problema prima che possano insorgere eventuali patologie.

Sono diversi i fattori che possono essere considerati per comprendere se siamo di fronte a un dentista di qualità oppure no.Prima di ogni altra cosa,è importante essere certi che il dentista al quale ci si rivolge sia iscritto all’Albo degli Odontoiatri dell’Ordine dei Medici. Se si ha anche il minimo dubbio sul proprio dentista, gli si può chiedere di mostrare il certificato di iscrizione.

Secondariamente è di grande importanza che un bravo specialista prima di procedere con la visita effettui una raccolta delle informazioni sulla salute del paziente, in modo che il dentista prima di operare sappia se il paziente ha eventuali allergie o problemi di coagulazione o se sta seguendo una cura a base di farmaci.

Tutti questi dati vengono raccolti all’interno dell’anamnesi e, in aggiunta a quest’ultima è prevista anche una raccolta di consensi del paziente mediante firma di quest’ultimo, a partire dal consenso relativo alla privacy fino ad arrivare a quello relativo al trattamento che il paziente subirà.

È necessaria una visita preventiva del paziente anche quando quest’ultimo richiede una semplice pulizia dei denti, il tutto al fine, ovviamente, di evitare il manifestarsi di possibili danni nella salute del paziente.

Altro aspetto fondamentale è il prezzo pagato dal cliente, esso non deve affatto essere un’incognita, anzi, presso uno studio dentistico professionale, il paziente firmerà sempre un preventivo di spesa (che va aggiornato nel caso dovesse cambiare il piano di lavoro, e conseguentemente a ciò anche il prezzo finale del trattamento) prima dell’inizio del trattamento stesso.

È l’articolo 54 del codice di deontologia a stabilire ciò; esso recita: Il medico comunica preventivamente alla persona assistita l’onorario, che non può essere subordinato al risultato della prestazione professionale .

Senza ombra di dubbio, la cura dell’igiene nel corso del trattamento è un altro canone di primaria importanza e da prendere in considerazione quando si è alla ricerca di un buon professionista. Essa va analizzata a partire dalla pulizia degli ambienti del centro dentistico, pertanto affinché il paziente possa farsi un’opinione su uno studio gli basterà chiedere di poterlo visitare.

Le terapie devono obbligatoriamente essere svolte rispettando tutti i criteri di sterilizzazione previsti per evitare il manifestarsi di infezioni: il dentista deve essere sempre munito di guanti e mascherina quando opera, allo stesso modo egli è tenuto ad assicurare ai propri assistenti cuffie, occhiali protettivi e ogni altro dispositivo di sicurezza previsto e obbligatorio per legge.

In aggiunta a quanto visto precedentemente, un dentista professionale che si trova ad affrontare un otturazione o una devitalizzazione è tenuto all’utilizzo della diga di gomma (cioè un foglio di gomma) per proteggere la bocca del paziente da eventuali infezioni e affinché possa operare con i propri strumenti o medicamenti in campo asciutto. Un bravo professionista deve essere anche in grado di descrivere con semplicità e nei minimi dettagli la patologia odontoiatrica riscontrata nel paziente a quest’ultimo, nonché le possibili cure.

Il paziente deve essere infatti attivamente coinvolto nel processo di definizione delle scelte finali relative alla cura. Oltre al progetto di cura, è importante che il dentista proponga al paziente anche un piano per prevenire nuove patologie, da mettere in atto una volta concluso il trattamento, per il mantenimento di uno stato di benessere.

Trovare i migliori dentista a Roma significa pertanto prendere in considerazione tutti questi aspetti precedentemente analizzati, per prendere la scelta giusta e non limitarsi a giudicare la bravura del dentista in base alla sua gentilezza o dolcezza.

Indubbiamente in una città grande come Roma ci sono molti professionisti a cui ci si può affidare, come ad esempio il dott. Claudio Santori che opera nel suo studio odontoiatrico a Roma nord. È molto importante però che oltre alla ricerca del dentista, professionale e capace, i pazienti siano consci anche del fatto che è necessario svolgere una corretta prevenzione, attraverso controlli e visite regolari, ed evitare abitudini che risultano dannose per la nostra salute

matrimonio

Matrimonio religioso: quando chiedere annullamento alla Rota

Per la religione cattolica, il matrimonio è un sacramento indissolubile che lega marito e moglie fino alla morte. Tuttavia dalla favola del “felici e contenti” alla realtà, ne passa di acqua sotto i ponti. Sono sempre di più infatti le coppie che si separano, maturando l’idea di aver commesso un errore madornale nel convolare a nozze.

Secondo il diritto canonico, ci sono situazioni molto peculiari in cui è possibile ottenere  l’annullamento del matrimonio religioso. In questo modo si ritorna allo status presente prima del matrimonio, cancellando definitivamente gli effetti delle nozze, come se non fossero mai state celebrate. Le motivazioni sono ben precise e sussistono solo in casi eccezionali.

Come funziona l’annullamento

Ad esprimersi in favore (o no) sull’annullamento del matrimonio religioso è il tribunale della Rota Romana (comunemente detta Sacra Rota).

L’iter in vigore è cambiato nel 2015 per volere di Papa Francesco. Sono ad esempio cambiate le tempistiche, divenendo più celeri dinanzi a palesi casi di nullità. O ancora il Papa ha abrogato la doppia sentenza per la conferma dell’annullamento del matrimonio, bastandone una sola.

Comunque sia per ottenere l’esame della nostra situazione occorre presentare una richiesta ufficiale al Tribunale Ecclesiastico comprende. Si nomina poi un collegio giudicante che passa al vaglio la questione della coppia ed esamina le motivazione che quest’ultima ha dato per ottenere l’annullamento. In tal modo si verifica la sussistenza o meno dei requisiti stabiliti dalla legge.

Ovvio è che ottenendo eventualmente l’annullamento della Rota, automaticamente decade anche il vincolo civile. Per cui non sussiste l’obbligo al mantenimento del coniuge o l’obbligo a versare gli alimenti

I requisiti

Non tutte le coppie possono ottenere l’annullamento. Bisogna cioè che sussistano alcuni requisiti, ovvero delle motivazioni che giustifichino la richiesta.

Ad esempio deve accadere che i coniugi non rispettino i doveri essenziali del matrimonio religioso. O ancora un contigue deve trovarsi sotto minaccia dell’altro, o subisce violenze. Anche l’impotenza sessuale di uno dei due coniugi è motivo di annullamento, così come il matrimonio non consumato (non deve esservi stato rapporto sessuale completo nella coppia). Menzogne in merito all’identità e alle qualità del coniuge possono essere motivazioni rilevanti, così come la difficoltà di uno dei due di staccarsi dai genitori e prendersi la responsabilità del nuovo nucleo familiare.

Se poi addirittura si voglia esperire il processo breve deve sussistere uno dei seguenti casi:

  • Assenza di fede da parte di uno o di ambedue i coniugi;
  • Mancanza di convivenza coniugale;
  • aborto procurato;
  • relazione extraconiugale;
  • Menzogna raccontata circa sterilità o circa la presenza di figli nati da una precedente relazione o di una carcerazione.

Tempi e costi dell’annullamento

La Sacra Rota costa circa 525 euro ai fini dell’annullamento. A questa cifra bisogna poi sommare il valore delle spese legali per l’avvocato rotale (che può chiedere una parcella anche pari a 3 mila euro), l’IVA e la Cassa di Previdenza Forense.

Nella modifica voluta dal Pontefice Bergoglio è stato stabilito che i 525 euro possono anche non essere versati se la coppia dimostra di non essere nelle possibilità di pagarli.

Per ciò che concerne le tempistiche, dopo aver presentato la richiesta, la sentenza finale arriva dopo un anno (prima erano due). Qualora si abbia avuto accesso al processo breve, la sentenza si ottiene in 30 giorni.

vaselina

Le proprietà della vaselina

La vasellina, termine di origine tedesca, è un idrocarburo paraffinici, dalle molteplici proprietà. Esso infatti viene usato in vari settori, da quello cosmetico a quello casalingo, alimentare e industriale.

Nasce grazie ad un tale R. Chesebrough, il quale nella seconda metà dell’Ottocento diede vita ai primi prototipi di derivati paraffinici.

Vaselina: benefici e controindicazioni

La vaselina ha molte proprietà. È un ottimo emolliente ed un valido lenitivo. È un prodotto isolante, idratante e protettivo.

Tuttavia presenta anche degli effetti collaterali, dunque bisogna stare attenti quando si utilizza, per capire se si soffre o meno di elevata sensibilità al prodotto. Essa infatti potrebbe provocate allergie favorire la produzione sebacea e creare la formazione di impurità della pelle, come i punti neri.

Se la si ingerisce come lassativo poi, presenta ulteriori controindicazioni. Essa ritarda il risanamento di ferite anali oltre a provocare prurito, deposito assorbimento nei linfonodi, nella mucosa, nel fegato e nella milza, e infine la stenosi anale.

Usi industriali e casalinghi

La vaselina è un ottimo lubrificante. Si può usare dunque per i cardini della pelle, o per togliere un anello che va stretto. Spesso viene impiegata come base per creme per scarpe e prodotti antiruggine.

Non dimentichiamo poi che è un ottimo smacchiatore e un valido lucidante soprattutto per borse e scarpe di pelle. Rimuove le macchie di trucco da camicie e asciugamani, cosa che nemmeno il detersivo più aggressivo fa.

In cucina la paraffina liquida si usa come prodotto alimentare. Si mangia soprattutto cruda, in quanto se cotta si va incontro a tossicità e controindicazioni.

Usi cosmetici

Trattandosi di un buon lubrificante, la vaselina è ideale per i prodotti cosmetici. Si utilizza nei balsami per capelli, nelle maschere, nelle creme, nei rossetti. Ma anche nelle lozioni dopo barba, negli oli per massaggi corpo. Vediamo alcuni di questi utilizzi.

Dato che idrata bene, la vaselina si applica sul viso, sulle mani e sul corpo così da formare un alone occlusivo sulla pelle, impedendo alla stessa di asciugarsi. Si consiglia pertanto di spalmarla su talloni screpolati e su mani rovinate. Stesso discorso per le labbra: è perfetta per renderle morbide e curarle dalla screpolatura.

Se sei rimasta a corto di struccante, sappi che la vaselina spazza via ogni residuo di make-up dalla pelle. Basta una piccola quantità su un dischetto struccante e tamponare delicatamente su palpebre e ciglia. In questo modo vengono via mascara, matita ed eyeliner in modo efficace. La sola accortezza deve essere quella di avere sempre gli occhi chiusi, così da evitare diretto contatto.

Che dire poi dei benefici per i capelli, laddove la vaselina agisce positivamente contro le doppie punte, donando tra l’altro lucentezza alla chioma. Basta una piccola noce sui capelli asciutti, massaggiando solo le punte ed evitando che entri in contatto con l’attaccatura dei capelli.

Infine indichiamo un piccolo segreto della vaselina. Se vuoi che il profumo duri di più, applica una ridotta quantità di vasellina sul punto interessato. In questo modo viene mantenuta la fragranza, senza il bisogno di fare un secondo spruzzo nell’arco della giornata.

ananas

Ananas: benefici e controindicazioni nel mangiare questo frutto ogni giorno

Tra i frutti esotici più buoni di sempre c’è sicuramente l’ananas. Si tratta di un frutto non solo molto buono che piace a grandi e piccini, ma anche benefico per il nostro organismo. Esso infatti è ricco di bromelina, una sostanza che fa bene al corpo umano, e che infatti viene usata spesso in fitoterapia (nonché in erboristeria). Vediamo insieme quali sono i benefici che l’ananas apporta alla salute dell’uomo.

L’ananas come antinfiammatorio

Il primo beneficio dell’ananas è la sua azione antinfiammatoria. Il frutto agisce sulle infiammazioni grazie alla sostanza poc’anzi citata, la bromelina, enzima che non solo sfiamma dalle infezioni ma che è anche un ottimo decongestionante.

Inoltre l’ananas favorisce l’abbassamento del livello di pH nel corpo umano. In tal modo l’organismo è in grado di difendersi meglio dalle infiammazioni causate dagli agenti esterni.

Stimolazione della diuresi

Tra i tanti frutti disponibili, sicuramente l’ananas è molto famoso in quanto stimola anche la diuresi. La sua funzione disintossicante viene provocata dalla presenza di acidi organici, come quello citrico (che agendo con lo zucchero dà quel sapore unico al frutto).

Inoltre non bisogna dimenticare che l’85% dell’ananas è composto di acqua, per questo il frutto non solo disseta ma depura anche l’organismo. Oltre ad essere ipocalorico.

Lotta alla cellulite

L’alto tasso di acqua presente nel frutto, e la sua conseguente azione diuretica, favorisce anche la riduzione della cellulite. Tale beneficio si ottiene proprio dalla combinazione di acqua e bromelina, che insieme combattono il ristagno di liquido.

Questo è il motivo per il quale i medici consigliano di bere preparati a base di questo frutto, anche perché migliorano la circolazione sanguigna e linfatica, così da diminuire l’accumulo di liquidi.

Il potere antiossidante

Chi insegue l’eterna giovinezza sa che a provocare l’invecchiamento della pelle sono i radicali liberi. L’ananas invece ritarda il naturale processo di invecchiamento delle cellule.

Ecco il motivo per il quale molti amano centrifughe a base di ananas o succhi di frutta naturali, per lasciare la pelle quanto più giovane possibile.

Gli effetti collaterali

I benefici poc’anzi visti non sono di poco conto. Tuttavia consumare frutta in eccesso, soprattutto di questo tipo, potrebbe portare a delle controindicazioni nonché a degli effetti collaterali. Quali sono questi effetti al contrario provocati dal consumo di ananas?

In primis il frutto potrebbe provocare una reazione allergica. Molte sono le persone che non tollerano la bromelina in circolo nel loro corpo. Ricordiamo che un’allergia si manifesta con: pizzicore in bocca, gonfiore delle labbra e della lingua, prurito.

L’ananas può provocare anche disturbi gastrici e intestinali. Il frutto provoca gonfiore e dolore all’addome, vomito, nausea, o anche diarrea. In alcuni casi si possono manifestare altri sintomi fastidiosi, in particolare in soggetti intolleranti.

Addirittura chi soffre di ulcera peptica rischia di aumentare il proprio problema mangiando questo frutto, dunque si consiglia di evitarne il consumo.

Infine è doveroso evidenziare che la combinazione di alcune terapie farmacologiche con il consumo di ananas potrebbe non fare bene alla salute. Per questo motivo meglio consultare un medico, soprattutto se si sta seguendo una cura ipertensiva o anticoagulante.