cane

Animali in casa: come gestire la convivenza

Avere degli animali in casa è sicuramente una bella emozione da vivere, ma bisogna ammettere che porta anche ad una bella dose di lavoro ed impegno. Gli animali domestici sono meravigliosi e riescono a riempire la tua vita di mille sfaccettature e colori ma è assolutamente necessario impostare delle regole precise ed avere delle piccole accortezze per poter vivere una convivenza serena al 100%. Prima di tutto, è necessario fare anche delle distinzioni nette tra i diversi animali. Infatti, è ovvio che gestire un uccellino od un pesce rosso è totalmente diverso dal gestire un cane od un gatto. Qualunque sia la tua scelta, però, devi sempre ricordarti che ogni singolo animale merita cura, attenzione e rispetto delle sue necessità. Ma come fare per riuscire a gestire il tutto? Di base ti servirà:
  • un posto dove l’animale possa riposare e stare tranquillo;
  • un posto dove l’animale possa, eventualmente, fare i suoi bisogni;
  • la miglior aspirapolvere acquistabile online;
  • tanto amore e tanta pazienza.
Una volta che avrai tutte queste componenti, ecco che sarai pronto per passare anche agli altri step.

Animali in casa: regole di convivenza

Gli animali domestici sono davvero carini e sono anche tremendamente abili a combinare malanni ed a farsi perdonare con un loro dolce sguardo. Questa loro dolcezza, però, non deve trarti in inganno perchè, come detto all’inizio di questo articolo, per una perfetta convivenza è importante impostare fin da subito delle regole fisse e precise. Prima di procedere con i diversi consigli, ci sentiamo in obbligo di dartene uno che dovresti considerare ancora prima di far entrare il tuo animale in casa: ricorda di scegliere un animale che abbia una taglia adatta alla tua dimora. Se hai solamente 30 metri quadrati non puoi di certo ospitare un cane di razza alano. Valutare questo aspetto ti faciliterà di gran lunga anche tutte le diverse tappe successive.

Cosa è necessario acquistare per ospitare degli animali in casa?

Questa risposta la abbiamo già in parte anticipata poco fa. Non serve poi molto per ospitare un animale, ma le cose acquistate devono essere ben ponderate e realmente utili. In primis devi capire dove puoi creare il suo angolo personale dove mettere una cuccia, una ciotola per l’acqua, una ciotola per la pappa ed, eventualmente, la lettiera se si tratta di un gatto. Per prevenire eventuali macchie e disastri munisciti anche di un bel tappetto da mettere sotto alle ciotole.

Come mantenere la casa pulita con degli animali in casa?

Uno dei tanti aspetti da valutare quando si decide di accogliere un animale in casa è sicuramente quello dell’igiene. Inutile dirti che una casa perfettamente pulita ed in ordine è pressoché impossibile da avere se hai un animale che vive con te. Per quanto l’animale sia anche rispettoso e tranquillo, la caduta di peli e bave è impossibile arrestarla. E quindi come fare? Sicuramente serve un’ottima organizzazione e degli elettrodomestici che ti aiutino fin dal principio. Un’aspirapolvere, ad esempio, è assolutamente d’obbligo. I peli si attaccheranno dappertutto ed è impossibile toglierli con un semplice straccio od una semplice scopa. Per limitare la caduta, comunque, puoi prendere l’abitudine di spazzolarlo ogni singolo giorno così da togliere i peli morti. Tieni sempre a portata di mano anche uno straccio ed uno spruzzino con del detersivo all’interno così da poter pulire ed igienizzare in fretta in caso di necessità. Gli animali sono meravigliosi ma c’è poco da fare, un po’ sporcano sempre.

Come gestire la convivenza con degli animali in casa?

Infine, ci teniamo a darti anche qualche altro consiglio pratico a riguardo. Come già detto più volte, le regole sono importanti e devono essere chiare fin dal primo giorno. Per riuscire a gestire al meglio il tutto è bene che tu faccia capire all’animale i suoi spazi ed i suoi limiti fin da quando è cucciolo. Ad esempio, evita di abituarlo a salire sul divano o sul letto. Ricorda, inoltre, che l’animale deve giocare solo ed unicamente con i suoi giochi e non con i diversi oggetti della tua casa. Insegnare delle regole ad un cucciolo è molto più semplice dell’insegnarle ad un animale già adulto.
cameretta bambini

Cameretta dei bambini: arredarla al meglio

La cameretta dei bambini è un luogo molto importante della casa in quanto è la stanza in cui i tuoi figli possono riposare ed avere il loro spazio personale. Bisogna dire, però, che non sempre è così facile riuscire a gestire bene gli spazi ed a dare una cameretta che sia funzionale, bella ed accogliente allo stesso tempo. In commercio si trovano diverse possibilità, ma a volte sembra impossibile trovare quella perfetta per i tuoi bambini. Ed allora che fare? Lasciare stare tutto? Ovviamente no. Partiamo dal presupposto che, la prima cosa che devi osservare in assoluto è il materasso. Spesso si crede che, solo perché sono bambini, allora non sia importante dare a loro un materasso che risponda al meglio alle loro necessità. In realtà, è proprio già da piccoli che si deve instaurare un buon riposo. Detto questo, ti consigliamo di dare un occhio anche ai consigli di Imigliorimaterassi.com per trovare il modello migliore per i tuoi bimbi. E per tutto il resto? Beh, ci siamo qui noi.

Cameretta dei bambini: consigli utili

La stanza dei bimbi è un po’ il posto magico della casa. Una stanza in cui i sogni dei bambini possono diventare reali grazie a colori e fantasie che diventano un tutt’uno con la realtà. Bisogna anche dire, però, che i bambini purtroppo crescono in fretta e quindi, spesso, ci si ritrova a dover far fronte a cambiamenti di gusti e di giochi che devono necessariamente rispecchiarsi anche sull’arredamento. Questo particolare lo devi tenere bene in mente in ogni fase quando andrai a scegliere l’arredamento della stanza. Ma come gestire questa crescita? E come far si che il bisogno di spazio incontri anche i bisogni del bambino? Ora lo vedremo insieme.

Cameretta dei bambini: i muri

Partiamo dai muri della stanza. Come ben si sa, il bianco è il miglior colore in assoluto. Fa sembrare la stanza più grande, dà maggiore luce al tutto, si abbina con ogni altro colore e non stanca mai. Tuttavia, i bambini hanno anche bisogno di colori per far vivere la loro fantasia. Le soluzioni possono essere molteplici:
  • opta per il bianco e fai una parete del colore preferito di tuo figlio;
  • opta per il bianco ma fai il soffitto di un altro colore attaccando magari anche le stelle che si illuminano al buio;
  • opta per il bianco ed acquista dei disegni murali da poter attaccare e staccare con grande facilità.
Come vedi è davvero semplice andare incontro alle esigenze del bambino, basta solo un po’ di fantasia.

Cameretta dei bambini: i mobili

Altro dettaglio molto importante sono i mobili che andrai a posizionare nella stanza. La prima regola fondamentale è di non esagerare con la quantità. Un bambino necessita di spazio per muoversi e giocare. Come seconda cosa, poi, ti vogliamo consigliare di optare per mobili che si possono trasformare con il tempo. Ad esempio, un fasciatoio, che ti sarà indispensabile nei primi mesi di vita, con il tempo può diventare una perfetta cassettiera. Valuta già attentamente questi aspetti così da non dover rifare tutto l’arredamento con una frequenza annuale. Importante, poi, scegliere materiali naturali e che non abbiano spigoli vivi o parti pericolose con cui i bambini possono farsi male mentre giocano.

Cameretta dei bambini: l’opzione montessoriana

Maria Montessori ha stabilito delle regole che tutt’oggi sono fondamentali per la crescita del bambino. Negli ultimi anni si è vista una grande diffusione dei suoi concetti di base facendoli diventare dei veri pilastri in diversi aspetti della nostra vita e di quella del bambino. Anche la camera, secondo Montessori, dovrebbe seguire precise regole. Il bambino, infatti, dovrebbe essere messo in una posizione tale da poter fare da solo:
  • letto basso per permettere al bimbo di salire e scendere;
  • mobili ad altezza bimbo con tutti ripiani aperti in modo che il piccolo possa prendere gli oggetti che desidera;
  • tappetto ampio e colorato;
  • armadio basso ed aperto;
  • tavolino e sedie ad altezza bimbo.
Un modo del tutto nuovo ma che sta riscontrando molto successo nel mondo.
grigliata

Come fare una grigliata perfetta

Chi riesce a resistere allo strepitoso profumino di una grigliata perfetta?

Carne, pesce, verdure. Poco importa. Qualsiasi cibo messo sulla griglia acquista un sapore unico e delizioso.

La cottura alla griglia è senza ombra di dubbio la tecnica più antica al mondo. Pensa che è la stessa metodologia utilizzata dai primi uomini appena scoprirono il fuoco.

Sembra quasi che vi sia una specie di legame primordiale che lega l’essere umano al barbecue. E forse è proprio così.

Per quanto possa sembrare semplice, però, la verità è che vi sono moltissimi particolari da tenere in considerazione.

Primi tra tutti sicuramente la qualità delle materie prime e lo strumento che andrai ad utilizzare per cucinare. Proprio per questo, ti consigliamo di leggere con attenzione, ad esempio, una guida alle griglie elettriche od ai migliori barbecue a legna.

Ma quali sono le regole da tenere ben presente? Scopriamolo insieme.

Grigliata perfetta: le regole d’oro

La grigliata non è solo un metodo di cottura. È, infatti, un vero e proprio stile che ti permette di creare momenti di convivialità unici ed indimenticabili.

Come non amare il mettersi attorno ad un tavolo con le persone che più si amano per mangiare qualcosa insieme per scambiare chiacchiere e risate.

Se un tempo questa gioia era permessa solo a chi viveva in campagna od aveva comunque uno spazio piuttosto ampio, il progresso ha permesso di estendere questa possibilità a tutti.

Gas, legna, carbone, energia elettrica. Sono davvero moltissime le varianti tra cui puoi scegliere ma tutte sono unite da alcune regole di base che ora andremo ad elencarti.

Grigliata perfetta: le materie prime

La prima cosa a cui devi assolutamente fare attenzione è la qualità delle materia prime che andrai a cucinare.

Lo abbiamo anche già accennato all’inizio di questo articolo ed è una regola davvero fondamentale.

Non puoi sperare di avere un risultato ottimale se gli ingredienti da te usati sono scadenti e non al massimo delle loro caratteristiche.

Fai attenzione ai pezzi scelti e prendi sempre e solo cibi freschi, in particolar modo quando si parla di carne e pesce.

Grigliata perfetta: la marinatura

Se credi che la cottura inizi solo nel momento in cui accendi il barbecue ti sbagli di grosso.

La preparazione ha diverse fasi ed ognuna ha la sua importanza.

È bene prendere l’abitudine di marinare la carne così che essa possa sprigionare al meglio il suo sapore e far esaltare le sue caratteristiche.

La marinatura non deve essere troppo complicata e ricca di chissà quali sapori. Un po’ di olio, meglio se quello extra vergine di oliva, un po’ di pepe, salvia, rosmarino e se lo desidero qualche spicchio d’aglio. Il sale va aggiunto sempre alla fine ricordalo sempre.

Il tempo di marinatura ottimale è quello di 24 ore ma se non ne hai la possibilità un paio d’ore saranno già più che sufficienti.

Anche le verdure possono essere marinate con olio, pepe ed un po’ di succo di limone.

Grigliata perfetta: il calore

Passiamo ora al momento vero e proprio della cottura, che è tra l’altro quello più cruciale in assoluto.

La prima regola d’oro è quella di girare sempre l’ingrediente posto sulla griglia. Per far ciò utilizza una pinza.

Se utilizzassi una forchetta, infatti, rischieresti di bucare la superficie e far fuoriuscire i liquidi interni che sono altamente necessari per mantenere una consistenza ottimale.

Altro dettaglio non da poco è poi la temperatura.

Ogni tipologia di taglio di carne o di pesce ha la sua temperatura ideale. Ad esempio:

  • carne di maiale, dai 75° agli 80°
  • selvaggina, sui 55°
  • pollo, dai 75° agli 80°

Come puoi ben intuire, un termometro da cucina è più che consigliato.

Altra piccola chicca che ti lasciamo è quella di tenere sempre conto del fatto che la temperatura dell’alimento tenderà a salire per qualche minuto anche dopo essere stato tolto dal fuoco.

Se non vuoi che diventi duro e troppo cotto anticipa un po’ i tempi.

Grigliata perfetta: il post cottura

Infine ecco un consiglio che, purtroppo, in molti tralasciano di rispettare.

Stiamo parlando della necessità di far riposare la carne per qualche minuto prima di essere tagliata e servita.

In questo modo, i succhi contenuti al suo interno si concentreranno ancora di più e non verranno dispersi da un taglio troppo anticipato.

Addio sprechi: il mercatino dell’usato la soluzione

Al giorno d’oggi all’interno delle case abbondano i prodotti che alla lunga rimangono per mesi e mesi inutilizzati. Per evitare sprechi si può quindi fare affidamento su appositi mercatini dell’usato.

Dare una seconda vita a tutto

Se ci si ferma per un attimo a pensare a quanti oggetti, capi di abbigliamento, accessori e quant’altro non viene mai utilizzato in casa si può fare una piccola misura di quanto spreco ci sia. Una società troppo fondata sul consumismo e sul continuo ricambio di oggetti finisce inevitabilmente per accumulare oggetti che vengono utilizzati pochissimo o addirittura mai. Ecco perché in molti in Italia si stanno attrezzando per delle soluzioni che possano garantire concretamente una seconda vita a tutto. Se fino a qualche tempo fa molti finivano inevitabilmente per buttare questo tipo di prodotti, oggi si può dire che le cose sono assai cambiate. Infatti grazie ai mercatini dell’usato gli oggetti di vario genere possono riprendere vita. Ovviamente tenendo presente che si tratta di una possibilità di guadagno basata comunque sul buono stato di ciò che viene messo in vendita. Mai pensare di poter fornire ad un mercatino dell’usato degli oggetti danneggiati o comunque obsoleti. In questo modo le persone danno origine ad una sorta di scambio che permette di utilizzare gli oggetti in maniera più ponderata.

Quanti affari nei mercatini dell’usato

Recandosi presso un mercatino dell’usato come mercatinousatofirenze.it si può notare come si possano fare degli ottimi affari. Ovviamente la compravendita di prodotti avviene in maniera del tutto regolare, senza prevedere ricarichi di prezzo o percentuali eccessive. Infatti ogni mercatino dell’usato ha come obiettivo primario quello di creare un filo conduttore tra tutti coloro che hanno voglia di smaltire prodotti che altrimenti finirebbero in qualche discarica. E così si potrebbe dare una seconda vita ad un armadio o ad una cucina, a un forno a microonde o a una tv e arrivando poi a tantissimi altri tipi di articoli. Si capisce dunque che si tratta di una possibilità assai allettante e che vale la pena sfruttare se si vuole dire basta a sprechi. E soprattutto è giusto pensare a quanto si possa guadagnare attraverso la vendita di articoli che altrimenti sarebbero del tutto inutilizzati nella propria casa e che invece farebbero la fortuna di tanti altri. Negli ultimi anni i mercatini dell’usato hanno preso letteralmente piede in gran parte dell’Italia. In svariate città della penisola ci sono store che sono diventati ormai dei punti di riferimento. Anche considerando le tante famiglie che sono alla ricerca di buoni articoli a poco prezzo. Dunque il mercatino dell’usato può rivelarsi la soluzione ideale per risparmiare e che fa al caso di tutti coloro che ne abbiano voglia. Un’opportunità da cogliere al volo e che permetterà a chiunque di trovare i prodotti che desidera senza spendere capitali.

I mercatini dell’usato salvano le tasche e la salute del pianeta

Gli armadi “trasudano” di indumenti ormai passati di moda, gli armadietti della cucina ospitano piatti, bicchieri e tazzine di servizi mai utilizzati e che servono solo a prendere polvere, il ripostiglio è diventato nel tempo un buco nero che attira elettrodomestici e oggetti di cui non ci ricordavamo neppure l’esistenza.

Quanti di voi si sono trovati o si trovano proprio in questo momento in questa situazione? Sicuramente in molti, quasit tutti. Ad un certo punto val la pena fermarsi a riflettere, capire che non abbiamo bisogno di tutte quelle cose e cederle ai mercatini dell’usato.

Oltre alla possibilità di guadagnare piccole somme, non bisogna sottovalutare il fatto che prendere un oggetto usato comporta l’allungamento del ciclo di vita dello stesso e quindi ciò comporta la riduzione di inquinamento e del consumo di energia causata dalla produzione di un oggetto nuovo.

 

illuminazione da interno a led

Illuminazione da interno: a cosa fare attenzione

L’illuminazione in molti ambiti è un aspetto che passa quasi inosservato, eppure la progettazione di uno spazio ben illuminato può rivelarsi un’attività anche divertente.

Questo perché entrano in gioco fattori tecnici ed estetici che -opportunamente bilanciati- danno luogo ad atmosfere gradevoli ed al contempo aiutano a contenere i costi.

Qui menzioneremo alcuni aspetti a cui prestare particolare attenzione quando ci si accinge a fare delle scelte in termini di illuminazione di interni.

Negli anni ’50 del ‘900 Richard Kelly elaborò una distinzione fra tre funzioni fondamentali: ambient luminescence (luce per vedere), focal glow (luce per guardare) e play of brilliants (luce per osservare).

 

La funzionalità

 

Il primo elemento da tenere in considerazione è la funzione che deve espletare la luce in un ambiente determinato.

Prima di scegliere un tipo di illuminazione bisogna pensare a quanto tempo si passa nello spazio in questione e a che attività vi si svolgono, in modo da poter definire la quantità e la tipologia di luce di cui si ha bisogno.

Un’ accurata definizione del direzionamento della luce laddove serve maggiormente può, per esempio, abbattere le spese dell’illuminazione ambientale. 

 

La quantità di luce

 

L’ illuminamento, espresso in lux, (flusso luminoso calcolato in lumen/superficie del piano di lavoro espresso in mq) è stabilito per legge per quanto riguarda gli ambienti di lavoro. 

Negli ambienti domestici, in cui la scelta è libera, è bene comunque razionalizzare la quantità di luce da utilizzare.

Generalmente per ogni ambiente domestico sono necessari dai 25 ai 50 lux.

Con questa informazione si può fare un semplice calcolo per sapere quante lampadine serviranno sapendo che nelle loro confezioni vengono riportati i lumen prodotti.

Per illuminare adeguatamente un’ambiente sarà sufficiente suddividere i lumen riportati nella confezione della per i metri quadrati dell’ambiente da illuminare. 

 

La tonalità della luce

 

La tonalità della luce in un ambiente deve essere il più uniforme possibile.

Per sceglierla è importante tenere conto non solo della sensazione data dalle tonalità calde piuttosto che fredde (rilassanti, le prime, e vivificanti, le seconde), ma anche della resa cromatica, ovvero della capacità che ha una determinata tonalità di illuminare un oggetto senza alterarne il colore. 

La tonalità (temperatura) di una fonte di luce viene misurata in gradi kelvin (k), informazione anch’essa riportata sulle confezioni dei prodotti.

All’interno delle case solitamente si usano temperature di circa 3000k, e fino a 4000k negli uffici, ma con un po’ di pianificazione ci si può comunque sbizzarrire nella creazione di atmosfere personali. 

 

Tipologie di apparecchi 

 

Lampadine

Esistono tre tipi di lampadine: a led, ad incandescenza e a scarica di gas.

Senza decantarci per nessuno dei tre tipi, perché tutto dipende dall’uso che si vuole farne, ricordiamo comunque di tenere conto della quantità e della tonalità di luce che si vuole ottenere, sia nell’ambiente complessivo che nel dettaglio. 

 

Apparecchi illuminanti 

La prima scelta da realizzare in questo senso è se si ha bisogno di un’illuminazione puramente funzionale o si vuole dare spazio all’estetica.

Nel caso di voler scegliere degli apparecchi illuminanti che siano anche oggetti di arredo la scelta è vasta: lampadari, plafoniere, lampade da terra, abat-jour… non c’è che da dare un’ occhiata a qualche negozio fisico o online e si troverà sicuramente la soluzione ideale!

Acquista delle plafoniere moderne

Plafoniere moderne da soffitto: modelli e prezzi

Tra le tante lampade da soffitto troviamo le plafoniere moderne, queste risultano avere un eccellente design, un design dallo stile originale ed elegante.

Le plafoniere moderne non presentano grosse difficoltà per l’installazione al contrario sono di una semplicità unica per quanto riguarda il montaggio.

Grazie al web tanti sono i modelli disponibili sul mercato digitale e anche su quello tradizionale, devi solo scegliere quello giusto per te ovviamente in base alle tue preferenze.

Il portale Cristalensi è un valido esempio di negozio online specializzato nell’illuminazione degli ambienti e la sua offerta è diversificata per ogni ambiente della casa.

 

PLAFONIERE A LED

 

La maggior parte delle plafoniere in vendita online, sono con tecnologia led, grazie a questo tipo di illuminazione inoltre si possono avere tanti vantaggi come ad esempio la riduzione del calore, più illuminazione, e tanto risparmio energetico.

Avere un’ottima illuminazione è necessaria per dare un’atmosfera tranquilla e serena. Per sentirsi meglio e vivere a pieno la propria casa.

Puoi decidere due diversi tipi di illuminazione per quanto riguarda la plafoniera a led, puoi decidere tra la luce calda e la luce fredda.

I modelli esistenti sono:

      • LE PLAFONIERE SMART A LED
      • LE PLAFONIERE TONDE A LED
      • LE PLAFONIERE A PENNELLO LED

 

PLAFONIERE SMART

 

Le plafoniere smart con tecnologia led hanno incorporato il bluetooth e non solo una novità importante consiste nel controllo artificiale, l’installazione è davvero veloce e molto semplice, è previsto di un sistema antipolvere e l’illuminazione che emana è veramente gradevole.

Infine attraverso una app dedicata appunto alla plafoniera smart permette di far spegnere direttamente la luce nel momento in cui ti addormenti.

PREZZI: I prezzi sono davvero convenienti per quelli più economici si parte da un costo di 30/40€ fino a un massimo di 150/200€, puoi acquistare questo prodotto anche online attraverso vari ecommerce.

 

PLAFONIERE TONDE A LED

 

Le plafoniere tonde sono quelle tradizionali, la maggior parte sono realizzate in alluminio, emettono una luce bianca e il PREZZO è davvero conveniente quelle più economiche costano intorno a una cifra pari a 15/20€.

 

PLAFONIERE A PENNELLO LED

 

Questi tipi di lampadari da soffitto hanno una forma rettangolare o quadrata, il peso in media è di 2 kg e il materiale che viene utilizzato è la plastica, il consumo energetico è A++ per le lampadine che sono incluse.

Molto spesso le lampadine hanno una durata di ben 25000 ore.

PREZZO: il prezzo è favorevole per tutti coloro che decidono di fare un acquisto di questo tipo, i prezzi variano in base alla qualità, ci sono plafoniere di 20€ come altre di 50€.

Inoltre sono presenti sul commercio ormai vari modelli con tante forme diverse, ci sono plafoniere moderne con faretti direzionabili per esempio, i faretti perdi più possono anche essere più di uno.

Per essere al passo con la tecnologia e avere una casa perfetta devi puntare anche sull’illuminazione, quest’ultima è davvero importante perché attraverso di essa il tuo appartamento risulterà un ambiente tranquillo e delicato e non solo il design anche conta molto per avere sempre il meglio della qualità, puoi ottenere tutto questo anche grazie alle nuovissime plafoniere moderne da soffitto.

Migliorare il consumo con le caldaie elettriche

La tua caldaia è in esaurimento? O vuoi semplicemente sostituire la tua vecchia caldaia con qualcosa di più efficiente dal punto di vista energetico?

Il riscaldamento rappresenta circa il 55% di ciò che si spende in un anno in termini di energia, secondo l’Autorità Italiana per l’Energia. Quindi scegliere la giusta caldaia può fare una grande differenza per le vostre bollette energetiche.

Definire il tipo di caldaia di cui hai bisogno è un fondamentale punto di partenza. Infatti una serie di aspetti come le dimensioni della tua casa, il numero di radiatori hai possono essere fattori determinanti per aiutarti a decidere cosa è meglio per te.

Se desideri maggiori consigli sulla convenienza di scegliere una caldaia elettrica o una caldaia a gas puoi metterti in contatto con il team di Chetariffa.it.

Il gas di rete è un prezzo competitivo e generalmente il combustibile per riscaldamento più economico disponibile per i consumatori. So che non sorprende che la maggior parte delle case nel Regno Unito hanno caldaie a gas.

Se non si dispone di gas di rete, una opzione è uno scaldabagno elettrico per acqua calda e riscaldamento. Le caldaie elettriche sono solitamente più compatte, più efficienti e più economiche da installare rispetto ai sistemi di caldaie a gas. Ma un’unità standard di elettricità (kWh) costa in genere meno di un’unità di gas, quindi le bollette del riscaldamento potrebbero essere molto più alte rispetto al gas.

Un’altra opzione per il riscaldamento elettrico sono i riscaldatori di accumulo notturno, progettati per sfruttare al massimo le tariffe elettriche fuori picco, come ad esempio Economy 7.

Molte case senza gas hanno caldaie a gasolio per acqua calda e riscaldamento. Le moderne caldaie a condensazione sono molto efficienti e possono essere più economiche da gestire rispetto ai sistemi elettrici, ma ciò dipende dal prezzo del petrolio. E se non hai già il riscaldamento centralizzato ad olio, installarlo da zero può essere piuttosto costoso.

Se vuoi diventare verde, le tecnologie per le energie rinnovabili, come le pompe di calore, le caldaie a biomassa e i pannelli solari, ti aiuteranno a farlo. Puoi ottenere un aiuto finanziario sotto l’incentivo al calore rinnovabile del governo.

Se si dispone di gas di rete e si desidera una caldaia a gas, ci sono tre tipi principali tra cui scegliere: convenzionale o di sistema.

Che ne pensi delle caldaie a condensazione ad alta efficienza energetica?

Nel Regno Unito tutte le caldaie a gas di nuova installazione (con alcune rare eccezioni) devono essere caldaie a condensazione. Quindi, sia che scegliate una nuova caldaia combinata, convenzionale o di sistema, avrete una caldaia a basso consumo.

Le caldaie a condensazione sono molto efficienti dal punto di vista energetico perché catturano e riutilizzano parte del calore che altrimenti sfuggirebbe alla canna fumaria.

Ciò significa che potresti davvero risparmiare sulle bollette del riscaldamento. L’Energy Saving Trust stima che è possibile risparmiare fino a 305 sterline all’anno di riscaldamento con una moderna caldaia a condensazione, a seconda dell’età della caldaia esistente.

Scoprite di più sull’efficienza della caldaia e sulla nostra gamma di caldaie a condensazione a risparmio energetico classificate A.

Quindi quale caldaia dovrei avere?

La scelta di una caldaia comporta più di un semplice esame dei pro e dei contro. Per aiutarti a prendere una decisione, consulta la nostra guida per scegliere la caldaia giusta per la tua casa.

Potrebbe anche piacere saperne di più sui comandi di riscaldamento e sui radiatori, in quanto ciò può influire anche sulla scelta della caldaia e del sistema di riscaldamento centralizzato.

Poiché la situazione di ognuno è diversa, è sempre utile ricevere consigli da un installatore professionista e siamo qui per aiutarti. Contatta il nostro servizio di installazione della caldaia e dai un’occhiata alla nostra gamma di caldaie ad alta efficienza energetica. Saremo lieti di aiutarti a decidere quale caldaia è adatta a te.

Il gusto di arredare

Avere gusto

Avere gusto non è certo una cosa comune a tutti, avere gusto nell’arredare lo è ancora meno ed è per questo che per il nido, il luogo in cui puoi essere completamente quello che sei, occorre rivolgersi a chi da anni fa del gusto di arredare una professione e un servizio al cliente. A volte, pur avendo il gusto, occorre avere qualcuno che riesce a cogliere esattamente come realizzarlo e come renderlo pratico nell’arredamento della nostra casa ed è qui che entra in campo il professionista del gusto.
Avere gusto non è soltanto uno spot pubblicitario da mettere in mostra, per chi fa dell’arredamento il proprio mestiere avere gusto diventa una scelta di vita, far venire fuori quello di chi pensa di non averne o di chi ha difficoltà ad esporlo la caratteristica che contraddistingue un venditore di mobili da un arredatore.

Arredare casa

La scelta di arredare casa diventa la scelta del gusto e per farsi un’idea di come potrebbe diventare basta dare un’occhiata al sito https://www.arredamento-firenze.it. Firenze, culla del rinascimento e dell’arte offre la possibilità di trovare l’arredamento ideale per la casa che diventerà ancor di più dei propri sogni senza che il conto finale faccia trasformare tutto in un incubo. La possibilità di arredare completamente casa con gusto e ad un prezzo anch’esso “di gusto” è una delle caratteristiche che si potranno trovare nel Valdarno fiorentino con la possibilità di scegliere un’offerta dedicata che consente, con 9.900,00 euro di avere un arredamento completo.

Gli esperti del gusto

Farsi coccolare mentre si sceglie l’arredamento di casa è una delle caratteristiche che si potranno trovare negli spazi espositivi di Figline Valdarno, dove esperti del settore potranno consigliare le scelte, indirizzare gli acquisti e dedicare alle esigenze del cliente la specifica attenzione ai particolari che li contraddistingue. L’attenzione al cliente parte dallo sviluppo del progetto, il momento più importante nell’arredamento, quello che caratterizzerà ogni momento successivo. In questa fase ogni domanda, ogni dubbio, ogni richiesta di supporto non è soltanto accettata ma è assolutamente necessaria. Una giovane coppia sta costruendo la propria vita insieme e non potrà che partire dall’arredamento del proprio nido d’amore e qui nelle loro incertezze sul futuro, troveranno la seconda certezza da aggiungere al loro amore: la professionalità.

E dopo?

Il gusto, il progetto, la scelta e poi? E poi non si deve temere niente perché gli esperti del gusto lo saranno anche dopo con tutta l’assistenza necessaria a trasformare quel sogno virtuale progettato nella realtà di tutti i giorni. Trasporto, montaggio, garanzia di 10 anni perché è soprattutto dai servizi accessori che caratterizza una scelta di qualcosa che resterà eternamente nella nostra vita. Il trasporto e il montaggio effettuato esclusivamente da personale qualificato e soprattutto che fa capo allo stesso venditore e non a semplici trasportatori sarà quindi la vera e propria ciliegina del gusto.