bagno

Ti serve un bagno nuovo e completo? Gli aspetti da considerare nella scelta

Se hai in mente di regalare alla tua casa un bagno nuovo e completo, devi sapere che esistono dei ”trucchetti” da prendere in considerazione al momento della ristrutturazione. In primo luogo, per evitare sorprese, munisciti di carta e penna e butta giù un progetto di quello che occorre cambiare e degli impianti da revisionare (quello idraulico e quello elettrico).

In seguito ad aver ottenuto uno schema preciso ed ordinato delle modifiche di base da apportare al tuo bagno, comincia ad informarti – anche in maniera generica – sui costi di mercato relativi alla ristrutturazione di cui hai bisogno. Il modo migliore per ottenere delle informazioni dettagliate è quello di rivolgersi ad una ditta esperta, magari facendosi consigliare da parenti ed amici, per richiedere un preventivo – se abiti a Roma, una ditta molto quotata e dall’ottimo rapporto qualità prezzo è la Mav Solution (Ristrutturazionebagniroma.it), una società edile specializzata proprio nel rifacimento dei bagni.

Infine, pensa allo stile che vorrai conferire alla tua nuova stanza da bagno, documentandoti in merito alle varie tendenze d’arredamento.

Ristrutturare il bagno: cosa c’è da sapere

Partiamo dalle basi. La prima cosa da sapere quando si sta per affrontare un passo importante come la ristrutturazione di una stanza – in questo caso, del bagno – è che il numero di giorni necessario ad ultimare i lavori varia da situazione a situazione. Non potrai preventivare la durata della ristrutturazione se non avrai deciso, grosso modo, quali sono i pezzi del bagno che vuoi sostituire e quelli che invece desideri tenere.

Le spese più onerose riguardano il rifacimento dell’impianto idraulico ed elettrico, dunque è importante essere a conoscenza delle normative vigenti (relative agli impianti) e fare un confronto con quelle esistenti al momento della prima strutturazione del bagno. Se l’impianto idraulico dovrà essere rinnovato, il primo passo da fare sarà quello di asportare il pavimento e smantellare il massetto, al fine di raggiungere le tubature. I più moderni impianti idraulici prevedono tubi di scarico in PVC o polietilene.

Per ammodernare l’impianto elettrico, infine, sarà necessario rompere le pareti.

Come decidere se ristrutturare o meno il bagno

Valutare la reale necessità di apportare delle modifiche al proprio bagno non è una cosa semplice: per essere sicuro di non fare mosse avventate, ti consigliamo di affidarti ad un esperto, che sia una persona competente ed affidabile.

Di tanto in tanto, è indicato rinnovare gli ambienti della casa, specialmente nelle stanze maggiormente sottoposte ad usura come il bagno. Talvolta, infatti, questa area può presentare un livello elevato di umidità, che a lungo andare può generare anche della muffa.

La manutenzione e la revisione – almeno ogni paio d’anni – di ambienti domestici come il bagno è fondamentale anche per questioni di sicurezza. Le normative relative all’impianto elettrico ed idraulico, in particolar modo, subiscono periodicamente delle modifiche, al fine di rendere sempre più sicure le case.

Non indugiare a ristrutturare il bagno, infine, se hai la percezione di una perdita d’acqua derivante dalle tue tubature: porre rimedio al danno in tempi brevi ti permetterà di non far lievitare la spesa finale da sostenere per la riparazione dell’impianto.