Porta blindata

Porte blindate su misura: a chi rivolgersi a Roma

I furti sono aumentati a vista d’occhio negli ultimi anni: in particolare se ne registra uno al minuto. Pare che l’obiettivo preferito dei ladri siano proprio le abitazioni le quali vengono preferite a banche, negozi, depositi e quant’altro.

Il motivo di questo cambio di rotta verso i furti fatti in casa è il miglioramento delle tecnologie dei sistemi di sicurezza, i quali nel corso del tempo si sono fatti sempre più efficienti. Inoltre le case rappresentano un bottino ghiotto poiché al suo interno è possibile trovare differenti oggetti di valore che fanno molta gola ai malviventi: televisione, computer, elettrodomestici vari e così via dicendo.

La sicurezza della propria casa, con i tempi che corrono, non è mai troppa e tanti sono i metodi cui è possibile fare riferimento per correre ai ripari: in questi casi bisogna sostituire la porta d’ingresso oppure, qualora si tratti di una prima casa, scegliere direttamente una porta blindata per la sicurezza propria e della propria famiglia.

La porta blindata è costituita, essenzialmente, da una porta in legno la quale è irrobustita mediante l’utilizzo di una lastra realizzata interamente in acciaio. Entrambi i lati di questa lastra d’acciaio sono spessi circa due millimetri.

La porta blindata è sicura perché fa in modo che i ladri non utilizzino alcun tipo di leva, al fine di forzare il meccanismo di chiusura delle porte d’ingresso. Affinché la porta blindata espleti al meglio la sua funzione è necessario che tutti gli elementi da cui essa è costituita siano assemblati in maniera corretta e, per questo, occorre rivolgersi ad un professionista e lasciare che sia lui a svolgere i lavori previsti.

Prima di installare la porta blindata occorre effettuare una valutazione del tipo di parete sulla quale essa dovrà essere collocata: è importante che la parete, qualora sia debole, venga irrobustita mediante l’uso di lastre in acciaio. In alternativa è consigliabile utilizzare una rete saldata in maniera elettrica, che sia spessa tanto quanto le lastre in acciaio di cui sopra, e che sia collegata al controtelaio di cui la porta blindata è munita.

Com’è fatta una porta blindata? Essa prevede che siano presenti elementi: il controtelaio, il falso telaio ed il telaio. Il controtelaio deve essere spesso due millimetri, e va ancorato alla parete con delle barre metalliche.

Il falso telaio ha la funzione di sigillare le fessure, mentre il telaio fa in modo che la porta si chiuda correttamente. La struttura metallica, oltre ad una funzione rinforzante, può fungere da contenitore per l’inserimento di materiale isolante. Un elemento molto importante della porta blindata è la serratura, poiché è su quest’ultima che si fa forza per scassinare le porte d’ingresso.

Se vi trovate a Roma una valida azienda cui è possibile rivolgersi è Sicurchiavi s.r.l., l’azienda leader nel settore delle serrature e della sicurezza. Tanti sono i servizi che l’impresa offre oltre all’istallazione di porte blindate quali la duplicazione di chiavi e radiocomandi, installazione di sistemi d’allarme, casseforti e chiavi codificate. Essi svolgono, inoltre, un servizio di pronto intervento chiavi auto, serrature ed apertura delle porte. Per saperne di più, visita il sito.