led wall usato: costo noleggio

Maxischermo led usato: prezzi medi noleggio

Quanto costa noleggiare un maxischermo led usato? Dare una risposta secca è difficile, visto che i fattori che entrano in ballo sono davvero una miriade.

Chi lo noleggia, prima lo acquista in genere.

E, in linea di massima, tende a coprire il costo dell’investimento con 10 o tutt’al più 15 noleggi.

Quindi, per avere un’idea dei prezzi medi di noleggio maxischermo led usato, basta cercare su internet il prezzo effettivo dell’articolo di interesse e dividerlo per 10 o per 15.

Questo serve a farsi un’idea di quanto costa, se intendi prenderlo per qualche giorno o per qualche ora.

Va detto, infatti, che noleggiare un maxischermo LED ti permette di dare risalto all’evento organizzato. Inoltre, questo prodotto si presta ad un uso poliedrico, viste le sue ottime caratteristiche.

Puoi impiegarlo in tantissime occasioni, come ad esempio su un palco in occasione di un concerto, di un comizio politico, di un evento culturale, di un ristorante per inquadrare la cucina e per far vedere ai clienti come vengono preparati i piatti.

 

Concorrenza e costo al medio quadro

 

In primo luogo, tieni conto che la concorrenza nel mercato di coloro che noleggiano ledwall è altissima, in quanto spesso l’azienda di turno o il libero professionista interessato li richiede solo per quella determinata occasione e solo per un evento speciale.

Di sicuro, così come nell’acquisto, anche nel noleggio, la marca del LED va ad incidere sul prezzo.

Tenendo conto di un LED a bassa risoluzione con un numero di pixel al di sotto di 500 a metro quadro e di un LED in alta risoluzione con un numero di pixel pari a 300.000 pixel a metri quadri, la forbice può essere alquanto grande: in fase di acquisto, ciò si traduce in meno di 1.000 euro ad oltre 15.000 euro al metro quadro.

Questi sono solo i due capi estremi, ma in mezzo vi sono una miriade di soluzioni che possono centrare al meglio le tue necessità, non solo in termini di spesa, ma anche dal punto di vista qualitativo.

Tieni conto che il prezzo medio di noleggio per LED giapponesi e americani e in media superiore a quelli di provenienza taiwanese e cinese.

I pitch 8 o 10 mm si lasciano preferire nel caso di distanze di visione alquanto ravvicinate o per l’uso di display di dimensioni contenute; un display a LED con pitch 16 mm o 20 mm, un must in riferimento alla tecnologia video, costituisce tuttora un’interessante soluzione per le installazioni outdoor, in quanto il diretto interessato privilegia la grandezza dello schermo perché gli spettatori non sono così tanto vicini.

Inoltre questi modelli, sono soggetti ad un numero inferiore di guasti per via del numero ridotto di componenti, presentano consumi inferiori e sono caratterizzati da maggiore contrasto.

 

Esempi di noleggio maxischermo led usato

 

Prodotti di punta, come il Samsung OH85F 85″ LED 4K Ultra HD Nero, particolarmente in uso negli eventi fieristici, possono costare in fase di noleggio anche fino a 1.200 euro al giorno.

A cifre più contenute, circa la metà, è possibile noleggiare il Samsung QM98F Digital 98″ LED 4K Ultra HD Nero.

Queste soluzioni piacciono particolarmente alle agenzie pubblicitarie che se ne servono al posto delle affissioni o della cartellonistica classica.

Per discutere di progetti aziendali, tra i maxischermi più noleggiati vi è il Samsung S9, un valido TV Ultra HD per via della diagonale da 85 pollici.

Essendo un modello entry level, con 50 o 60 euro al giorno, dovresti cavartela.

Poi vi sono soluzioni ad hoc, impiegati negli impianti sportivi con alta capienza di pubblico, come gli stadi di calcio o i palazzetti dello sport: display a led, visibili agli spettatori, sono assai utili per avere una panoramica generale sulle informazioni, quali le formazioni, il tempo trascorso, le condizioni ambientali.

Visto quanto costano, noleggiarli al giorno è particolarmente costoso. Parliamo di migliaia di euro.

LG, tanto per citare un produttore, fornisce versioni modulari decisamente più leggere che, essendo più semplici da trasportare, sono praticissime per gli evento itineranti.

In genere, si installano su automezzi. In questo caso, il prezzo può variare attorno ai 500 euro al giorno.

Se rientri tra gli amanti delle emozioni che solo il grande schermo sa dare, prendi nota di queste soluzioni.

 

Altri aspetti che fanno lievitare il prezzo del noleggio di un maxischermo LED usato

 

Il costo a metro quadro è di sicuro importante nell’ottica del costo di noleggio di un maxischermo. Ma non è l’unica variabile da considerare.

Vi sono infatti i costi di vari componenti elettronici e di alimentazione, essenziali per il corretto funzionamento di un maxischermo LED usato, che per forza di cose incidono sul prezzo medio in fase di noleggio.

Lo stesso dicasi per la struttura di supporto e di contenimento, dato che negli ultimi anni il differenziale è dato dall’aumento dei prezzi dei vari metalli e della manodopera e non dai costi dell’elettronica, decisamente al ribasso.

Infine, anche le spese di trasporto e di installazione per noleggiare un maxischermo sono costi da sostenere.

Se perciò hai organizzato un evento in una location non facilmente accessibile, noleggiare un maxischermo è alquanto costoso.

Su questo punto, tieni conto che è particolarmente ostico montare un maxischermo nel momento in cui i moduli vanno trasportati sulle scale.

 

Per saperne di più sul noleggio di LED ecco cosa fare

 

Per concludere, se fossi interessato a saperne di più in riferimento ai prezzi medi di noleggio di un maxischermo led usato, non c’è scelta più saggia che utilizzare il portale noleggioledwall.eu e chiedere lumi o magari un preventivo circa il prezzo medio in relazione al prodotto più congeniale alle tue reali esigenze.

La presenza di tecnici elettronici, di programmatori informatici e di ingegneri strutturali che ti seguano passo dopo passo per l’intero mandato di lavoro è di cruciale importanza affinché il tuo progetto sia di successo o che il tuo evento venga ricordato da tutti, anche a distanza di anni.