Trovare la tua nicchia su Ebay

Non c’è motivo di aver paura di creare un business online. È un processo molto semplice se lo fai un passo alla volta. Facciamo l’ipotesi che non hai intenzione di lasciare il tuo lavoro di giorno (non ancora, comunque). Quindi come inizi a lavorare solo part-time?

Siti ecommerce possono costare molti soldi tra costi di sviluppo e pubblicità. Ne hai bisogno? No! I clienti si aspettano che tu abbia una presenza sul web ma inizi facilmente. Un negozio gestito da ebay Store ti costerà $ 15,99 al mese (più o meno come web hosting) e puoi installarlo in un giorno.

Le nonne stanno vendendo su eBay e i bambini stanno inventando nuovi e interessanti mondi online come Second Life o Club Penguin. Se non sai cosa sono questi ultimi due posti, non sei più un pioniere esperto di Internet e sei diventato uno dei professionisti di Internet della vecchia scuola. Ti senti un fabbro?

Il modo migliore per vendere su eBay è pensare a come le persone comprerebbero. In effetti, se hai acquistato qualsiasi oggetto su eBay, potresti notare alcune cose. Ad esempio, sei stato attratto dalle inserzioni che hanno avuto inizio con una bassa quota d’asta? Hai cercato articoli con un prezzo “Compralo subito” ragionevole? Potresti aver considerato anche la reputazione del venditore. Si consiglia di considerare tutti questi come si lavora per impostare il proprio negozio eBay. Potrebbe essere difficile irrompere come nuovo venditore, quindi puoi agire anche su questo.

Ci sono alcuni veri stracci ai ricchi milionari. Tuttavia, non sentiamo molto parlare della gente che sta guadagnandosi da vivere con le sue aste online. Le loro storie non sembrano essere avvincenti. Ma ci sono grandi storie di persone normali che vivono molto bene. Quindi qual è il segreto di questi venditori di energia eBay?

Sfortunatamente, i venditori eBay non stanno per rivelare le loro fonti a te e chi può biasimarli? Puoi scommettere che non hanno trovato borse autentiche a basso costo facendo una ricerca su Google. La maggior parte dei veri grossisti di borse autentiche non si rendono così facili da trovare. I “grossisti” che trovi online hanno maggiori probabilità di vendere borse griffate a buon mercato, non la cosa reale. Se offrono beni di design autentici, i prezzi sono solitamente troppo alti per ottenere un profitto.

Ci sono molti vantaggi e svantaggi nel possedere e gestire i negozi eBay. È importante comprendere i pro e i contro prima di aprire un negozio e determinare se un negozio è l’opzione di vendita giusta per te.

geometra

Servizi Catastali: quali sono i servizi accessibili online

A partire dal 19 luglio dell’anno corrente è disponibile il servizio online dell’Agenzia delle Entrate. Questo servizio consente di consultare i dati catastali degli immobili presenti in tutto il territorio nazionale fatta eccezione per gli stabili che si trovano nelle province autonome di Trento e Bolzano. Se si possiedono i dati catastali dell’immobile in questione sarà utile prenderli e collegarsi al sito web ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

In questo modo sarà possibile consultare i documenti e gli atti relativi ai beni immobiliari. Per poter usufruire di questo comodissimo servizio sarà però necessario registrarsi ai servizi finanziari online di Poste Italiane.

Se questo passo è già stato completato sarà sufficiente entrare nel sito e in particolare nella sezione dedicata ai privati. A questo punto ci si dovrà identificare mediante il proprio codice fiscale e mediante un codice di sicurezza. Una volta completata l’identificazione basterà inserire tutti i dati catastali e specificare il servizio che si vuole richiedere.

I servizi disponibili online sono le visure catastali, le risultanze catastali e la consultazione delle rendite catastali. Grazie alle visure catastali online è possibile consultare documenti relativi a visure attuali ovvero agli immobili di cui il soggetto risulta in questo momento titolare, è però possibile visionare anche visure storiche che sono state censite al catasto dei terreni o al catasto dei fabbricati.

Infine è possibile consultare visure relative alla mappa di una particella che è stata censita al catasto dei terreni. Facendo click sul servizio relativo alle risultanze catastali è possibile conoscere i dati anagrafici relativi al titolare dell’immobile in questione, i dati (identificativi) catastali di un immobile intestato a un determinato soggetto, rendita catastale e ubicazione degli immobili, eventuali redditi dominicali e agrari.

Il servizio relativo alla consultazione delle rendite catastali consente di conoscere i dati sulla rendita di un qualsiasi immobile censito al catasto dei fabbricati italiano e i dati relativi al reddito dominicale e agrario di un immobile censito al catasto dei terreni italiano.

Questo servizio offerto dall’Agenzia delle Entrate risulta estremamente comodo e altrettanto semplice da utilizzare. Tuttavia per usufruirne è necessario pagare una quota per via telematica attraverso il servizio Poste Italiane. I costi delle visure hanno prezzi differenziati in funzione della tipologia.

Il costo di una visura catastale per soggetto ammonta a 1,30 euro per 10 unità (quindi il prezzo aumenterà proporzionalmente alle unità) mentre per quanto riguarda le visure catastali storiche e le mappe catastali il costo è di 1,30 euro. Coloro che hanno un diritto reale o parziale relativo a un determinato immobile hanno la possibilità di richiedere una visura gratuita.

Se serve assistenza con le pratiche catastali o servizi correlati, ci si può rivolgere anche a professionisti specializzati, tra gli altri ad esempio il Geometra Antonio Massari.

Location per eventi aziendali Roma

Le nuove frontiere dei meeting aziendali

Al giorno d’oggi è innegabile che anche nella dimensione economico-aziendale l’immagine di sé e del proprio brand che si offrono ai propri clienti sia importante tanto quanto la professionalità dei servizi resi e la qualità dei beni prodotti.

Al fine di conquistare nuovi clienti e fidelizzarne altri, ovvero di sponsorizzare e pubblicizzare un nuovo prodotto, gli eventi aziendali moderni hanno ormai abbandonato la dimensione squisitamente intra moenia ed il grigiore degli uffici per investire in quella più piacevole e mondana dei meeting sviluppati al di fuori dell’ambiente d’impresa.

Gli incontri aziendali del nuovo millennio non sono più relegati ad un incontro con un cliente seduto al di là della scrivania ma, al contrario, si innestano in spazio più vivaci e piacevoli che possano fungere anche da vetrina di presentazione.

Per curare con minuzia ogni aspetto dell’evento, le imprese naturalmente si affidano ad esperti del settore, quali agenzie di catering e banqueting alle quali commissionano l’intera progettazione e realizzazione dell’incontro e, in questa dimensione, spiccano senza dubbio i servizi garantiti da Nosilence Event, un’agenzia che si occupa dell’organizzazione di eventi aziendali nella capitale.

 

Eventi Aziendali a Roma

 

Data l’importanza suddetta, il sito eventiazienaliroma.eu, avvalendosi della collaborazione dello staff di Nosilence Event, si impegna a garantire una perfetta riuscita di qualsivoglia evento aziendale, assicurando elevati livelli di professionalità su ogni versante: partendo dalla location, la cui scelta è fondamentale se si vuole stupire il proprio pubblico e lasciargli un ricordo gradevole e suggestivo dell’evento organizzato, passando al servizio di catering e banqueting, e arrivando a quello di allestimento vero e proprio della sala.

Si fornisce, inoltre, un ampio ventaglio di scelta con riferimento ai possibili luoghi in cui organizzare il meeting e si prendono in considerazione le hall di alcuni dei più prestigiosi hotel e delle più belle ville di Roma, peraltro dietro il consiglio e la direzione di un project manager che si occuperà di realizzare il piano d’azione più adatto alle singole esigenze soggettive, nonché di tenere informato il cliente in itinere circa lo sviluppo dell’organizzazione ed eventuali problemi da risolvere.

Considerevole, poi, l’attenzione che Nosilence event riserva agli aspetti più squisitamente ludici e mondani: al riguardo, ad esempio, si offre la possibilità di contattare orchestre musicali così da creare un’atmosfera elegante e al tempo stesso piacevole e rilassante.

 

Trattativa e prezzi del servizio

 

Dal momento che non si offrono pacchetti singoli e preimpostati perché automaticamente escluderebbero la possibilità di cucire l’evento specificamente sulle esigenze ed i gusti di ogni singolo committente, se si è interessati a beneficiare dei servizi resi dall’azienda è possibile contattarla direttamente, compilando l’apposito box che appare sul sito, per ottenere un preventivo gratuito.

In questo modo non soltanto si assicurano al cliente chiarezza e trasparenza, mettendolo inoltre in condizione di scegliere consapevolmente e laddove non sia convinto di rinunciare senza spese, ma anche di veder realizzato un meeting che tenga scrupolosamente conto delle sue volontà e possibilità in punto di budget, location da allestire, cibo da servire ed intrattenimenti vari da garantire.

 

Fonte: www.eventiaziendaliroma.eu

arredamento online outlet

Outlet arredamento made in Italy a Roma

Acquistare mobili di prima qualità a Roma, approfittando di prezzi sottocosto, diventa facile grazie all’ampio assortimento offerto da Arredamenti Pignataro.

L’azienda, operativa da oltre 30 anni, si rivela il punto di riferimento per tutti coloro che desiderano rendere i propri spazi abitativi confortevoli ed eleganti.

Arredamenti Pignataro è presente con la sezione outlet online arredamentipignataro.it, nonché con due vasti show room di Roma, in cui toccare e visionare gli arredi per ogni esigenza.

 

Arredamenti Pignataro outlet

 

La sezione outlet di Roma, accessibile all’indirizzo arredamentipignataro.it, si contraddistingue per la qualità e la convenienza, nonché per il ricco catalogo che include mobili scontati fino al 70%.

I clienti interessati nel rendere i propri spazi abitativi confortevoli e prestigiosi potranno spaziare fra le differenti proposte made in Italy e dalla qualità garantita.

Si tratta di mobili realizzati con la massima cura artigianale e rifiniti con grande meticolosità.

Le soluzioni d’arredo ricomprendono oltre 3000 mobili grezzi e moltissimi in legno massello, tutti concepiti per rispondere alle nuove tendenze abitative, in termini di funzionalità e durevolezza nel tempo.

Arredamenti Pignataro outlet permette di acquistare a prezzi altamente concorrenziali mobili shabby, country, etnici, moderni e classici.

Non manca, inoltre, una vasta selezione di mobili grezzi fai da te, da decorare e personalizzare a piacimento.

L’area outlet di Pignataro annovera solo le migliori marche di arredamento come Seline, Newport, Charlotte e molto altro.

Il nuovo punto outlet è nato per incontrare ogni esigenza di spazio, di estetica e di comodità.

Del resto, l’impegno costante dell’azienda Pignataro è quello di offrire il meglio, affinché ognuno possa esprimere la propria personalità all’interno dello spazio intimo per eccellenza: la casa!

 

Arredamenti Pignataro a Roma

 

Sin dal 1970, Arredamenti Pignataro è il mobilificio d’eccellenza su Roma, recentemente ampliato con il grande e modernissimo punto vendita Nuovo Stosa Point di via Aurelia.

Acquistare mobili da Pignataro vuol dire beneficiare delle imperdibili promozioni sulle cucine, nonché scoprire le migliori soluzioni d’arredo per la zona living, camere da letto, bagno e giardino.

Sono disponibili, inoltre, arredi su misura e complementi indispensabili come materassi e tutto ciò che possa rendere la casa un luogo speciale e confortevole.

Arredi Pignataro è anche forniture per b&b, bar, ristoranti e hotel.

I clienti interessati, senza alcun impegno, possono richiedere preventivi personalizzati ed essere guidati in maniera professionale alla scelta d’acquisto più aderente alle proprie esigenze.

I clienti possono recarsi direttamente presso i punti vendita di via Aurelia 1249/D o via Paolo Orano 13 a Roma, cogliendo al volo le speciali promo periodiche, come quelle relative all’arredo bagno a partire da 99,00 euro, oppure sulle esclusive pareti attrezzate in legno.

Le soluzioni di Pignataro, configurabili e personalizzabili, sono acquistabili anche usufruendo di omaggi e condizioni di finanziamento a tasso zero.

Concorsi online, sui social network o tradizionali: come organizzare un concorso a premi

Le aziende che decidono di organizzare un concorso e a premio devono fare molta attenzione a molteplici aspetti nella gestione di un concorso: dalla verifica di fattibilità fino al disbrigo delle pratiche fiscali e burocratiche, sono numerosi i passi da fare prestando la massima attenzione a quanto indicato dalla normativa che le regolamenta.

Il primo aspetto da valutare in fase di progettazione dell’iniziativa promozionale riguarda la tipologia di manifestazione a premio ideale per raggiungere i propri obiettivi coerentemente con il proprio budget.

La prima scelta da fare è quindi fra:

Operazioni a premio – che prevedono l’assegnazione di un premio a ciascun partecipante in possesso dei requisiti richiesti. Di questa tipologia fanno parte, ad esempio, anche le Fidelity Card e le iniziative di incentivazione.

Concorsi a premio – che assegnano un premio in base ad abilità o sorte e possono essere rivolti sia ai consumatori che a rivenditori, concessionari, dipendenti.

La scelta successiva riguarda la meccanica del concorso a premi. Concorsi tradizionali, via SMS o telefonici, online e con il supporto di social network: la scelta è ampia.

Concorsi Tradizionali – prevedono che si compili una cartolina che venga poi spedita a una casella postale. In questa tipologia rientrano anche quelli con cartolina gratta e vinci.

Concorsi via SMS e telefonici – nel primo caso, per partecipare è necessario inviare un SMS completo dei dati previsti dal regolamento dell’iniziativa promozionale, nel secondo è possibile partecipare tramite telefono contattando un numero dedicato

Concorsi online – la partecipazione avviene attraverso un minisito dedicato alla promozione. Si possono organizzare iniziative promozionali che richiedono un’iscrizione semplice (con abbinato un instant win, ad esempio) a veri e propri minigame, concorsi UGC (User Generated Content) che prevedono il caricamento di contenuti, collection digital, gare di abilità con graduatoria e molte altre tipologie di iniziative.

Concorsi sui social network – invitare a fare like a una pagina, a caricare propri contenuti oppure a coinvolgere la propria rete di amici mediante il voting sono alcune delle modalità con cui si possono ingaggiare i consumatori in un concorso che sfrutta le piattaforme social.

ISolutions Parma gestionali per scommesse sportive

Quando si parla di gestionali per scommesse sportive non si può non citare iSolutions, azienda leader nel settore della progettazione e realizzazione di software altamente performanti e customizzabili.

Presente dal 1999 con un organico di soli 3 programmatori, ora conta al suo interno più di 60 professionisti in grado di competere in un mercato in forte crescita come quello dei gestionali per il gambling.

La loro sede è stata ricavata dalla ristrutturazione di un’ex fabbrica di mattoni risalente ai primi del ‘900 nella provincia parmense, a Noceto per la precisione, ed è uno dei simboli del lavoro aziendale, la creazione di mattoncini per sviluppare al meglio il business dei propri clienti.

È la capacità di rispondere concretamente alle esigenze dei gestori che rende iSolutions una software house vincente e la realizzazione di iSBets ne è la prova concreta.

Realizzato nel 2000, aggiornato e fortemente migliorato nel 2016, è il gestionale per bookmaker per eccellenza, utilizzato in più di venti nazioni, frutto di un lavoro condiviso e meticoloso fatto da ingegneri ed esperti del settore che hanno saputo realizzare un gestionale per le scommesse sportive altamente performante e totalmente customizzabile.

iSBets è una piattaforma avanzata che permette ai gestori di agire su ogni aspetto dell’attività attraverso un unico back office: intuitivo, visuale, flessibile e veloce tiene sotto controllo la gestione della clientela online e retail, l’automatizzazione illimitata e multi-channel dei pre-match e live nonché il pieno controllo dei rischi in real time.

Con iSBets si possono automatizzare processi che prima richiedevano ore di tempo, si possono inserire migliaia di quote di campionati interi con un semplice clic, è inoltre possibile l’importazione di dati XML forniti da partner importanti e autorevoli come Betradar che insieme all’applicazione di formule matematiche permettono al bookmaker di creare e modificare le informazioni di particolare rilevanza su qualunque match.

Il gestionale permette la creazione di report personalizzati ed esportabili in modo da poter capire più cose possibili dalle scommesse e dai clienti che giocano.

Per un’esperienza ancora più performante è possibile affiancare ad iSBets un altro software realizzato dall’azienda di Noceto: iStrategy con il quale si gestiscono e si processano con estrema velocità i Big Data permettendo al bookmaker di studiare, monitorare ed agire sull’attività in ogni aspetto, dal monitoraggio dei comportamenti dell’utente o dei gruppi di utenti, all’analisi di ogni singola puntata in qualsiasi periodo o arco di tempo.

bagno

Ti serve un bagno nuovo e completo? Gli aspetti da considerare nella scelta

Se hai in mente di regalare alla tua casa un bagno nuovo e completo, devi sapere che esistono dei ”trucchetti” da prendere in considerazione al momento della ristrutturazione. In primo luogo, per evitare sorprese, munisciti di carta e penna e butta giù un progetto di quello che occorre cambiare e degli impianti da revisionare (quello idraulico e quello elettrico).

In seguito ad aver ottenuto uno schema preciso ed ordinato delle modifiche di base da apportare al tuo bagno, comincia ad informarti – anche in maniera generica – sui costi di mercato relativi alla ristrutturazione di cui hai bisogno. Il modo migliore per ottenere delle informazioni dettagliate è quello di rivolgersi ad una ditta esperta, magari facendosi consigliare da parenti ed amici, per richiedere un preventivo – se abiti a Roma, una ditta molto quotata e dall’ottimo rapporto qualità prezzo è la Mav Solution (Ristrutturazionebagniroma.it), una società edile specializzata proprio nel rifacimento dei bagni.

Infine, pensa allo stile che vorrai conferire alla tua nuova stanza da bagno, documentandoti in merito alle varie tendenze d’arredamento.

Ristrutturare il bagno: cosa c’è da sapere

Partiamo dalle basi. La prima cosa da sapere quando si sta per affrontare un passo importante come la ristrutturazione di una stanza – in questo caso, del bagno – è che il numero di giorni necessario ad ultimare i lavori varia da situazione a situazione. Non potrai preventivare la durata della ristrutturazione se non avrai deciso, grosso modo, quali sono i pezzi del bagno che vuoi sostituire e quelli che invece desideri tenere.

Le spese più onerose riguardano il rifacimento dell’impianto idraulico ed elettrico, dunque è importante essere a conoscenza delle normative vigenti (relative agli impianti) e fare un confronto con quelle esistenti al momento della prima strutturazione del bagno. Se l’impianto idraulico dovrà essere rinnovato, il primo passo da fare sarà quello di asportare il pavimento e smantellare il massetto, al fine di raggiungere le tubature. I più moderni impianti idraulici prevedono tubi di scarico in PVC o polietilene.

Per ammodernare l’impianto elettrico, infine, sarà necessario rompere le pareti.

Come decidere se ristrutturare o meno il bagno

Valutare la reale necessità di apportare delle modifiche al proprio bagno non è una cosa semplice: per essere sicuro di non fare mosse avventate, ti consigliamo di affidarti ad un esperto, che sia una persona competente ed affidabile.

Di tanto in tanto, è indicato rinnovare gli ambienti della casa, specialmente nelle stanze maggiormente sottoposte ad usura come il bagno. Talvolta, infatti, questa area può presentare un livello elevato di umidità, che a lungo andare può generare anche della muffa.

La manutenzione e la revisione – almeno ogni paio d’anni – di ambienti domestici come il bagno è fondamentale anche per questioni di sicurezza. Le normative relative all’impianto elettrico ed idraulico, in particolar modo, subiscono periodicamente delle modifiche, al fine di rendere sempre più sicure le case.

Non indugiare a ristrutturare il bagno, infine, se hai la percezione di una perdita d’acqua derivante dalle tue tubature: porre rimedio al danno in tempi brevi ti permetterà di non far lievitare la spesa finale da sostenere per la riparazione dell’impianto.

traslochi

Traslochi uffici a Roma: come organizzarsi

Il trasloco è un’operazione la cui difficoltà vine spesso sottovalutata. In realtà è un’operazione tutt’altro che semplice, sopratutto se si tratta di dover traslocare uffici di piccole e grandi aziende. Nel caso si abitazioni di modeste dimensioni, le operazioni di trasloco possono essere organizzate anche da volonterosi e coraggiosi amanti del fai da te; invece se si tratta di uffici aziendali, devono per forza di cosa entrare in gioco i professionisti.

Per pianificare il trasloco non solo di aziende ma di enti come: organizzazioni politiche, banche, istituti pubblici e privati, è necessario rivolgersi a società operanti nel settore con una pluriennale esperienza alle spalle. Sono operazioni che richiedono grandi responsabilità e serietà per garantire al cliente risultati soddisfacenti e nella massima sicurezza.

Oggi grazie a Internet poter trovare società di trasloco affidabili che operano in tutta Italia, non è affatto un problema. Nel giro di poco tempo è possibile avere anche più preventivi con tutti i costi dettagliati, per poter effettuare la scelta migliore.

Traslocare un ufficio richiede un’organizzazione e pianificazione ben precisa, in modo da poter procedere nel più breve tempo possibile.  Sono innumerevoli i servizi offerti da un’azienda di traslochi. Si parte dall’inscatolamento di tutti i documenti. In questa fase è necessario prestare la massima attenzione per non smarrire nemmeno un singolo foglio di carta. Normalmente viene istruito il personale del cliente per effettuare tali operazioni.

Si deve poi provvedere ad imballare tutti i dispositivi presenti in ufficio come computer, monitor, stampanti sempre con la massima cura, visto la delicatezza degli oggetti. Nel caso di aziende con la presenza di data center, il personale qualificato potrà essere in grado di smontare tutta la sala server e ricollegarla presso la nuova sede. Un’azienda di traslochi offre anche il servizio di trasporto di casseforti e armadi blindati.

C’è poi da considerare che spesso gli uffici sono ubicati ai piani alti di un palazzo. In questi casi sarà necessario utilizzare piattaforme aeree, scale o gru con bracci mobili.

Il trasloco di un ufficio grande o piccolo che sia, deve richiedere professionalità; è un’operazione che va svolta con precisione, sicurezza e soprattutto in tempi rapidi. Nulla può essere lasciato al caso tutto deve essere organizzato e pianificato con estrema precisione, per evitare al cliente tutta quella serie di disagi che comprometterebbero la produttività aziendale.

Quindi è assolutamente indispensabile rivolgersi a società in grado di offrire la massima professionalità. Nel caso di aziende nella zona di Roma e provincia, è possibile trovare sul Web moltissime società operanti nel settore: una di queste è traslochiaroma.eu. Ottenere un preventivo è semplice e lo si può fare direttamente online, oppure chiamando direttamente in sede per parlare con un operatore qualificato (per approfondire, vai al sito).

Rivolgendosi a realtà come Traslochi a Roma si è sicuri di mettersi nelle mani di personale esperto che seguirà ed eseguirà con scrupolo tutte le operazioni, dalla fase di progettazione fino a trasloco avvenuto. Importante è non farsi invogliare da offerta troppo base che spesso nascondono problemi di scarsa affidabilità con risultati deludenti.

led wall usato: costo noleggio

Maxischermo led usato: prezzi medi noleggio

Quanto costa noleggiare un maxischermo led usato? Dare una risposta secca è difficile, visto che i fattori che entrano in ballo sono davvero una miriade.

Chi lo noleggia, prima lo acquista in genere.

E, in linea di massima, tende a coprire il costo dell’investimento con 10 o tutt’al più 15 noleggi.

Quindi, per avere un’idea dei prezzi medi di noleggio maxischermo led usato, basta cercare su internet il prezzo effettivo dell’articolo di interesse e dividerlo per 10 o per 15.

Questo serve a farsi un’idea di quanto costa, se intendi prenderlo per qualche giorno o per qualche ora.

Va detto, infatti, che noleggiare un maxischermo LED ti permette di dare risalto all’evento organizzato. Inoltre, questo prodotto si presta ad un uso poliedrico, viste le sue ottime caratteristiche.

Puoi impiegarlo in tantissime occasioni, come ad esempio su un palco in occasione di un concerto, di un comizio politico, di un evento culturale, di un ristorante per inquadrare la cucina e per far vedere ai clienti come vengono preparati i piatti.

 

Concorrenza e costo al medio quadro

 

In primo luogo, tieni conto che la concorrenza nel mercato di coloro che noleggiano ledwall è altissima, in quanto spesso l’azienda di turno o il libero professionista interessato li richiede solo per quella determinata occasione e solo per un evento speciale.

Di sicuro, così come nell’acquisto, anche nel noleggio, la marca del LED va ad incidere sul prezzo.

Tenendo conto di un LED a bassa risoluzione con un numero di pixel al di sotto di 500 a metro quadro e di un LED in alta risoluzione con un numero di pixel pari a 300.000 pixel a metri quadri, la forbice può essere alquanto grande: in fase di acquisto, ciò si traduce in meno di 1.000 euro ad oltre 15.000 euro al metro quadro.

Questi sono solo i due capi estremi, ma in mezzo vi sono una miriade di soluzioni che possono centrare al meglio le tue necessità, non solo in termini di spesa, ma anche dal punto di vista qualitativo.

Tieni conto che il prezzo medio di noleggio per LED giapponesi e americani e in media superiore a quelli di provenienza taiwanese e cinese.

I pitch 8 o 10 mm si lasciano preferire nel caso di distanze di visione alquanto ravvicinate o per l’uso di display di dimensioni contenute; un display a LED con pitch 16 mm o 20 mm, un must in riferimento alla tecnologia video, costituisce tuttora un’interessante soluzione per le installazioni outdoor, in quanto il diretto interessato privilegia la grandezza dello schermo perché gli spettatori non sono così tanto vicini.

Inoltre questi modelli, sono soggetti ad un numero inferiore di guasti per via del numero ridotto di componenti, presentano consumi inferiori e sono caratterizzati da maggiore contrasto.

 

Esempi di noleggio maxischermo led usato

 

Prodotti di punta, come il Samsung OH85F 85″ LED 4K Ultra HD Nero, particolarmente in uso negli eventi fieristici, possono costare in fase di noleggio anche fino a 1.200 euro al giorno.

A cifre più contenute, circa la metà, è possibile noleggiare il Samsung QM98F Digital 98″ LED 4K Ultra HD Nero.

Queste soluzioni piacciono particolarmente alle agenzie pubblicitarie che se ne servono al posto delle affissioni o della cartellonistica classica.

Per discutere di progetti aziendali, tra i maxischermi più noleggiati vi è il Samsung S9, un valido TV Ultra HD per via della diagonale da 85 pollici.

Essendo un modello entry level, con 50 o 60 euro al giorno, dovresti cavartela.

Poi vi sono soluzioni ad hoc, impiegati negli impianti sportivi con alta capienza di pubblico, come gli stadi di calcio o i palazzetti dello sport: display a led, visibili agli spettatori, sono assai utili per avere una panoramica generale sulle informazioni, quali le formazioni, il tempo trascorso, le condizioni ambientali.

Visto quanto costano, noleggiarli al giorno è particolarmente costoso. Parliamo di migliaia di euro.

LG, tanto per citare un produttore, fornisce versioni modulari decisamente più leggere che, essendo più semplici da trasportare, sono praticissime per gli evento itineranti.

In genere, si installano su automezzi. In questo caso, il prezzo può variare attorno ai 500 euro al giorno.

Se rientri tra gli amanti delle emozioni che solo il grande schermo sa dare, prendi nota di queste soluzioni.

 

Altri aspetti che fanno lievitare il prezzo del noleggio di un maxischermo LED usato

 

Il costo a metro quadro è di sicuro importante nell’ottica del costo di noleggio di un maxischermo. Ma non è l’unica variabile da considerare.

Vi sono infatti i costi di vari componenti elettronici e di alimentazione, essenziali per il corretto funzionamento di un maxischermo LED usato, che per forza di cose incidono sul prezzo medio in fase di noleggio.

Lo stesso dicasi per la struttura di supporto e di contenimento, dato che negli ultimi anni il differenziale è dato dall’aumento dei prezzi dei vari metalli e della manodopera e non dai costi dell’elettronica, decisamente al ribasso.

Infine, anche le spese di trasporto e di installazione per noleggiare un maxischermo sono costi da sostenere.

Se perciò hai organizzato un evento in una location non facilmente accessibile, noleggiare un maxischermo è alquanto costoso.

Su questo punto, tieni conto che è particolarmente ostico montare un maxischermo nel momento in cui i moduli vanno trasportati sulle scale.

 

Per saperne di più sul noleggio di LED ecco cosa fare

 

Per concludere, se fossi interessato a saperne di più in riferimento ai prezzi medi di noleggio di un maxischermo led usato, non c’è scelta più saggia che utilizzare il portale noleggioledwall.eu e chiedere lumi o magari un preventivo circa il prezzo medio in relazione al prodotto più congeniale alle tue reali esigenze.

La presenza di tecnici elettronici, di programmatori informatici e di ingegneri strutturali che ti seguano passo dopo passo per l’intero mandato di lavoro è di cruciale importanza affinché il tuo progetto sia di successo o che il tuo evento venga ricordato da tutti, anche a distanza di anni.

Porta blindata

Porte blindate su misura: a chi rivolgersi a Roma

I furti sono aumentati a vista d’occhio negli ultimi anni: in particolare se ne registra uno al minuto. Pare che l’obiettivo preferito dei ladri siano proprio le abitazioni le quali vengono preferite a banche, negozi, depositi e quant’altro.

Il motivo di questo cambio di rotta verso i furti fatti in casa è il miglioramento delle tecnologie dei sistemi di sicurezza, i quali nel corso del tempo si sono fatti sempre più efficienti. Inoltre le case rappresentano un bottino ghiotto poiché al suo interno è possibile trovare differenti oggetti di valore che fanno molta gola ai malviventi: televisione, computer, elettrodomestici vari e così via dicendo.

La sicurezza della propria casa, con i tempi che corrono, non è mai troppa e tanti sono i metodi cui è possibile fare riferimento per correre ai ripari: in questi casi bisogna sostituire la porta d’ingresso oppure, qualora si tratti di una prima casa, scegliere direttamente una porta blindata per la sicurezza propria e della propria famiglia.

La porta blindata è costituita, essenzialmente, da una porta in legno la quale è irrobustita mediante l’utilizzo di una lastra realizzata interamente in acciaio. Entrambi i lati di questa lastra d’acciaio sono spessi circa due millimetri.

La porta blindata è sicura perché fa in modo che i ladri non utilizzino alcun tipo di leva, al fine di forzare il meccanismo di chiusura delle porte d’ingresso. Affinché la porta blindata espleti al meglio la sua funzione è necessario che tutti gli elementi da cui essa è costituita siano assemblati in maniera corretta e, per questo, occorre rivolgersi ad un professionista e lasciare che sia lui a svolgere i lavori previsti.

Prima di installare la porta blindata occorre effettuare una valutazione del tipo di parete sulla quale essa dovrà essere collocata: è importante che la parete, qualora sia debole, venga irrobustita mediante l’uso di lastre in acciaio. In alternativa è consigliabile utilizzare una rete saldata in maniera elettrica, che sia spessa tanto quanto le lastre in acciaio di cui sopra, e che sia collegata al controtelaio di cui la porta blindata è munita.

Com’è fatta una porta blindata? Essa prevede che siano presenti elementi: il controtelaio, il falso telaio ed il telaio. Il controtelaio deve essere spesso due millimetri, e va ancorato alla parete con delle barre metalliche.

Il falso telaio ha la funzione di sigillare le fessure, mentre il telaio fa in modo che la porta si chiuda correttamente. La struttura metallica, oltre ad una funzione rinforzante, può fungere da contenitore per l’inserimento di materiale isolante. Un elemento molto importante della porta blindata è la serratura, poiché è su quest’ultima che si fa forza per scassinare le porte d’ingresso.

Se vi trovate a Roma una valida azienda cui è possibile rivolgersi è Sicurchiavi s.r.l., l’azienda leader nel settore delle serrature e della sicurezza. Tanti sono i servizi che l’impresa offre oltre all’istallazione di porte blindate quali la duplicazione di chiavi e radiocomandi, installazione di sistemi d’allarme, casseforti e chiavi codificate. Essi svolgono, inoltre, un servizio di pronto intervento chiavi auto, serrature ed apertura delle porte. Per saperne di più, visita il sito.